martedì 28 aprile 2020

IL TALENTO

IL CATANZARO FUTSAL SOGNA LA SERIE B. PAROLA AL FUNAMBOLICO PESTICH


Abbiamo incontrato via chat, per una chiacchierata , Gianfranco Pestich, il laterale del Futsal Catanzaro che milita nel campionato di serie C di calcio a 5.  Conosciamo meglio il suo punto di vista e la sua storia.
- Caro Gianfranco allora, in vetta alla classifica prima dello stop forzato per Covid 19, una vera disdetta ? “Eh già , un gran peccato che il campionato si sia fermato proprio a cinque giornate dal termine con 5 punti sulla seconda in graduatoria: quando ci hanno comunicato il tutto, ricordo, era giovedi, e sabato saremmo dovuti andare a Mirto (proprio a far visita alla seconda forza del campionato n.d.r.) e ci tenevamo molto nel dimostrare che meritavo di essere i primi della classe..Purtroppo a malincuore la pausa dei campionati è più che giusta e sicuramente nn ci saranno i presupposti per riprendere, basta pensare che ci sono serie difficoltà nel professionismo, figuriamoci nel dilettantismo. In ogni caso aspettiamo le decisioni ufficiali della lega”.

- Cosa avete avuto in più degli avversari almeno sino a quel momento ?
“ Credo la motivazione principale del nostro primato sia un insieme di cose... Siamo un gran bel gruppo , formato da tutti catanzaresi col solo Ecelestini unico atleta non del capoluogo (proviene da Reggio Calabria ) ma ormai anch’egli è praticamente uno di noi ; per quanto riguarda la società - aggiunge il talentuoso laterale giallorosso - è fatta da grandissime persone, su tutte il Presidente Federico Tassone che,  prima di essere il mio Presidente, è un grande amico al di fuori del parquet.; per il resto abbiamo per distacco l'allenatore più forte della categoria e senza ombra di dubbio tra i più forti che ci sono nella nostra regione. Senza ombra di dubbio merito suo se la prossima stagione parteciperemo al campionato nazionale di serie B .
- Programmi futuri ? “Per quanto riguarda la prossima stagione sinceramente ad oggi non so nulla, giustamente la società aspetta le decisioni della lega e poi si muoverà nel fare le proprie scelte; io do priorità al Catanzaro, ammesso che la società e l'allenatore vogliano riconfermarmi..
- Dal calcio ad 11 al calcio a 5, perché ? “ Sono entrato in questo mondo all’età  di 19 anni.: all’epoca giocavo a Chiaravalle in prima categoria ed a dicembre decisi di smettere col calcio perché non sono mai riuscito a fare una cosa controvoglia: era un periodo che nn avevo più la vera passione di giocare a calcio. Mi chiamo' il Presidente Alfieri, a quei tempi “patron” del Catanzaro calcio a 5 in serie B. E così iniziai questa nuova avventura: devo dire che i primi mesi sono stati veramente difficili, spesso pensavo di aver sbagliato scelta . Poi nella stagione seguente sono sceso nettamente di categoria ed ho incominciato a divertirmi ed ora sono 6 anni e mezzo che pratico. questo sport . Mi sono tolto qualche piccola soddisfazione.. Questa, se diverrà ufficiale , sarà la mia terza promozione di fila e  speriamo che il prossimo anno ci sia la quarta . Grazie per lo spazio che mi avete concesso su questo blog seguitissimo e vi mando un forte abbraccio che di questi tempi è difficile darlo.”

Post in evidenza

NO GREEN PASS

PROTESTE E CORTEI SENZA SOSTA. TUTTA COLPA DELLO STATO Ormai la gente non ce la fa piu' con questa assurda norma che prevede il lasciapa...