mercoledì 31 marzo 2021

BASKET EUROLEGA

MILANO SBANCA BELGRADO ED APPRODA AI PLAYOFF DOPO SETTE ANNI

di Marco Taminelli

Taglia il traguardo dei playoff l’Olimpia che, complice la sconfitta del Real con l’Efes, brinda alla postseason grazie al travolgente successo (93-72) contro la Stella Rossa, prima vittoria in 32 anni in casa dei serbi. Gara dominata dall’AX che controlla il match sin dalle prime battute, Punter (23 punti) griffa una clamorosa partita da ex di lusso, ottimo impatto anche per LeDay, Shields ed Hines, i soli Loyd e Dobric si salvano dal naufragio dei serbi. Per Milano prima volta ai playoff di Eurolega dopo 7 anni: le prossime due partite di regular season serviranno a stabilire il piazzamento.

LA GARA—   Difesa milanese subito protagonista in avvio, la Stella Rossa non punge ed è dell’AX il primo mini break del match, 0-4 dopo il morbido appoggio di Micov. Sale il parziale dell’Olimpia che colpisce dall’arco con LeDay, serbi ancora all’asciutto a metà primo quarto, 0-10 dopo il libero di Hines. Loyd e Hall sbloccano i padroni di casa, l’ex Valencia timbra il 2+1 in penetrazione per il meno 6, 9-15. Lo spartito resta saldamente nelle mani degli uomini di coach Messina, Shields e Datome tengono lontana la Stella Rossa alla prima sirena, 12-22. Gran lavoro anche del duo Brooks-Tarczewski che controlla l’area colorata, Datome dal perimetro è una polizza, 12-27. La zona 2-3 e la precisione dall’arco sono il cocktail vincente di una Milano che continua a controllare la gara, 15-30. Serbi che si aggrappano alle bordate di Dobric, con orgoglio gli uomini di Radonjic tentano di restare in partita, 23-32 dopo la penetrazione di Davidovac. Luna Park da tre che resta aperto per l’Olimpia, ultimi iscritti Brooks e Punter, con Rodriguez a dirigere l’orchestra, resta in doppia cifra il vantaggio ospite a metà gara, 36-47 dopo l’artigliata da 8 metri di Punter.

Dopo la pausa lunga ancora l’ex di giornata protagonista, furto con fuga solitaria per il massimo margine dell’AX, 36-53. Voragine che si allarga sino al più 23 con l’imprendibile Punter ben spalleggiato da Roll, gara sostanzialmente in archivio già al 25’, 41-64. Non hanno energie e motivazioni i padroni di casa che escono definitivamente dalla sfida, Shields spara 5 punti filati che chiudono la partita, 44-69.

Stella Rossa: Loyd 22, Dobric 14, Hall, Simonovic e Jagodic-Kuridza 7

Milano: Punter 23, LeDay e Shields 14

 

Post in evidenza

VOLLEY MASCHILE

SUPERCOPPA A TRENTO. MONZA SCONFITTA di Gian Luca Pasini (fonte Gazzetta dello Sport) E dopo 3 anni abbondanti di astinenza (quasi 1000 gior...