lunedì 22 marzo 2021

NIZZA

CITTA' VERDE NEL MEDITERRANEO

Conosciuta e apprezzata dai turisti di tutto il mondo per le sue sfumature di blu, Nizza è sempre più pronta alla sua svolta verde. L’elegante e sofisticata capitale della Costa Azzurra, rinomata per la sua vita mondana e il suo fascino elitario, sta vivendo, infatti, una rivoluzione imperniata sulla conservazione del patrimonio e dell’ambiente naturale e culturale e sull’adozione di una politica di sviluppo sostenibile. L’obiettivo è quello di completare entro il 2026 la rigenerazione in chiave ecologica, che farà di Nizza la “Città verde del Mediterraneo”. Per raggiungere lo scopo, la politica di sviluppo e di qualificazione urbana ha integrato tutti i settori dell’attività umana, come la qualità della vita, l’ambiente, le infrastrutture e i mezzi di trasporto.

Sono stati creati nuovi spazi verdi, come per esempio la “Promenade du Paillon”, un corridoio lussureggiante nel cuore della città più visitata della Francia del Sud, amata dai Vip, dove convivono architettura e biodiversità in un’atmosfera suggestiva e rilassante. Smart city pioniera, con una Eco-Vallée nella piana del Var, Nizza conta oltre 300 ettari di parchi e giardini, alcuni dei quali premiati con la certificazione “Jardin Remarquable”, come il Giardino Botanico e il Parco Phoenix. Con la creazione della Métropole Nice Côte d’Azur, che dal litorale si estende fino all’entroterra, si è puntato a raggiungere l’eccellenza non solo nello sviluppo sostenibile, ma anche nella salute e nel turismo, facendo leva sulle possibilità della tecnologia digitale, come i sensori che misurano la qualità dell’aria in tempo reale. La sfida all’inquinamento atmosferico della città francese comincia dal porto, dotato di linee elettriche per permettere agli yacht di spegnere i motori e abbattere le emissioni, e continua con le piste ciclabili sorte al posto degli autobus, con il servizio di noleggio eco-friendly “Vélos Bleus” che conta oltre 1750 bici, di cui una buona parte è stata convertita in elettrica. Sono state realizzate nuove linee dei tram per collegare l’aeroporto e riscoprire le periferie e nei prossimi mesi verranno installati dei radar acustici chiamati “meduse” per la loro forma, per rilevare il livello di rumore emesso da auto e motorini, così da ridurre sensibilmente anche l’inquinamento acustico. Nei prossimi cinque anni sono previste, infine, altre demolizioni di edifici obsoleti, al poso dei quali nasceranno ulteriori nuovi spazi verdi, così che Nizza possa diventare in tutto e per tutto la ‘città giardino’ del Mediterraneo.

 

Post in evidenza

PRE E POST WORKOUT

COSA MANGIARE a cura di Lorena Bertoncini (Pagina Instagram @lo_ri_th_) Le persone che mi conoscono sanno l importanza che dó all’allenament...