giovedì 3 giugno 2021

CRIMEA

PARCO DEL VINO SPETTACOLARE

Una nuova e imperdibile tappa si aggiunge all’itinerario europeo dei wine lovers, quello che va alla scoperta delle migliori destinazioni per gli amanti del vino: benvenuti nel primo wine park d’Europa, un centro enoturistico che propone un’esperienza unica al mondo. Per scoprire questo parco del vino dobbiamo recarci in Crimea, la grande e affascinante penisola affacciata sul mar Nero, che, inaspettatamente, ha una tradizione vinicola secolare tutta da scoprire. Seppur il territorio non rientra tra le mete più battute del turismo enologico, in realtà la Crimea vanta una tradizione vinicola secolare, iniziata già con la dinastia dei Romanov. Furono loro a interessarsi per primi della produzione di vino, fino a quell’epoca infatti, questo prodotto era sempre stato importato. Oggi quell’obiettivo, iniziato tanto tempo fa, di promuovere e condividere la cultura del vino e un patrimonio fatto di storia, sapori e tradizioni secolari è stato perpetuato, ed è nata una struttura turistica unica proprio a Crimea.

È un wine park in piena regola ed è ospitato all’interno del Mriya Resort & Spa, la suggestiva e lussuosa struttura turistica realizzata su progetto dell’architetto e designer Lord Norman Robert Foster. Il parco del vino, invece, è stato progettato dall’architetto italiano Marco Casamonti, noto in tutto il mondo per la cantina Antinori nel Chianti classico, realizzata per la famosa famiglia di vignaioli Antinori. Il parco, con una superficie di 30mila metri quadrati, si prepara ad ospitare fino a centomila ospiti all’anno. Il wine park aprirà a tutti gli effetti nell’autunno del 2021, ma già da questa estate, grazie al progetto pilota Wine Fest, si prepara ad accogliere cittadini e viaggiatori desiderosi di fare un viaggio unito all’interno del mondo enologico del territorio. Sarà possibile passeggiare tra i meravigliosi vigneti e visitare la suggestiva cantina. Il centro turistico, inoltre, vanta un museo, una banca del vino, un frutteto e diversi ulivi secolari, alcuni dei quali hanno un’età di oltre 800 anni e sono stati importati da Israele. Non mancano ovviamente le sale destinate alla degustazione. Una di queste offre un panorama incredibile a oltre 54 metri di altezza. Qui è possibile gustare i prodotti della cantina offerti da un robot sommelier che sceglierà il vino giusto per ogni cliente in base alle sue preferenze.

 

Post in evidenza

PAOLA EGONU ALLE IENE

"IO SONO LIBERA" "Questa sera voglio parlarvi di una cosa che mi sta molto a cuore, io sono un'atleta e su di me ci sono ...