lunedì 14 giugno 2021

FEDERICA PELLEGRINI

"ECCO QUANDO SARANNO LE MIE ULTIME GARE"

di Maurizio Nicita (fonte Gazzetta dello Sport)

Alla presentazione della International Swimming League, in programma a Napoli dal 26 agosto al 30 settembre, ecco l’intervento di Federica Pellegrini, che cattura l’attenzione: “Ci sarò anch’io a Napoli. Saranno come i supplementari della mia carriera. Volevo chiudere con l’Olimpiade di Tokyo, ma c’è questa opportunità e mi piace l’idea di chiudere a Napoli, con la ISL che sarà una vetrina bellissima. Dovrò stare attenta in quei 40 giorni a non prendere troppo peso… visto le pizze che mangerò. Su questa decisione ha influito la pandemia, nel senso che questo ultimo anno e mezzo di stop mi ha dato lo stimolo per continuare e arrivare fin qui”.

RECORD E OLIMPIADE —In mattinata l’australiana Ariarne Titmus ha nuotato i 200 stile libero in 1’53”09, arrivando a soli 11 centesimi dal record del mondo di Federica (1’52”98) ottenuto ai Mondiali di Roma nel 2009: “Sì ho seguito i Trials australiani proprio perché mi aspettavo una prova del genere. C’è mancato poco. Ma tanto i record sono fatti per essere battuti. E anche se mi dispiacerà prima o dopo accadrà. Intanto mi preparo al meglio all’Olimpiade e vedremo cosa succederà”.

NIENTE RIPENSAMENTI —Non è che magari poi la rivedremo agli Europei di Roma nel 2022? “No. La fatica è tanta e presto compirò 33 anni. Ho già stressato moltissimo corpo e mente. Visto che ci tenete tanto saranno le ultime gare della carriera, così i tifosi italiani e napoletani potranno rivedermi. Me la immagino affollata, emergenza permettendo. Anche se ultima gara è un termine che non mi piace. Crea aspettative e ansia. Il futuro? Non ci ho ancora pensato io non vedo perché dovete farlo voi”. E poi ci potrebbe essere un’ultimissima volta, se la squadra dei Centurions, diretta da Domenico Fioravanti, si qualificasse per le finali di dicembre della ISL: “La squadra non si abbandona mai…”.

LE SQUADRE —Tre sono le fasi previste, la prima nota anche come regular season che si svolgerà interamente a Napoli dal 26 agosto al 30 settembre con un totale di 11 match complessivi per 22 giornate di gara. La seconda con i migliori 8 team che si sfideranno a novembre nei playoff e infine la Final Four prevista nella prima settimana di gennaio. Le squadre: Aqua Centurions (Ita); Energy Standard (Fra – squadra campione ISL 2019); London Roar (Eng); Iron (Hun); Tokyo Frogs King (Jap); Cali Condors (Usa – squadra campione ISL 2020); La Current (Usa); Dc Trident (Usa); New York Breakers (Usa); Toronto Titans (Can).

IN TV—Broadcaster ufficiale della manifestazione per l’Italia sarà Sky Sport che trasmetterà tutti i match con la voce di Nicola Roggero oltre a raccontare attraverso magazine e highlights, la vita dei 320 nuotatori a Napoli nelle 5 settimane di gare.

IL PROGRAMMA—Alla fase di Napoli parteciperanno dieci squadre composte ognuna da 32 atleti, (16 nuotatrici e 16 nuotatori). Previsti 10 match (4 match per squadra), le prime 6 squadre classificate al termine dei 10 match si qualificheranno automaticamente per i playoff: le ultime 4 squadre classificate gareggeranno in un extra match (11) per aggiudicarsi gli ultimi 2 spots disponibili per i Playoff. 8 squadre complessivamente avanzeranno alla seconda fase, ovvero ai playoff.

 

Post in evidenza

NO GREEN PASS

POST MUTO  👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏