martedì 31 agosto 2021

LORENZO PELLEGRINI

I SEGRETI DEL CAPITANO DELLA ROMA

di Chiara Zucchelli (fonte Gazzetta dello Sport)

Il cuore di Lorenzo Pellegrini, nella sua vita, è sempre stato protagonista. E forse lo sarà anche stavolta, quando firmerà il rinnovo di contratto con la Roma senza pensare alle offerte che, pure, nei mesi scorsi gli sono arrivate. Troppo forte l’amore per i colori giallorossi (al netto di un'offerta da top player), lui che è il quarto capitano romano dal 1998 ad oggi in poi. Solo per dodici mesi Dzeko ha interrotto la tradizione che si tramanda da Totti a Lorenzo, passando per De Rossi e Florenzi. Proprio Francesco, nei suoi pochi anni (2) da dirigente aveva promesso a Pellegrini la fascia da capitano e, forse, la numero 10, che lui in fondo non avrebbe voluto, anche perché indossa il 7 di Bruno Conti, l’uomo che anni fa lo portò a Trigoria. C’è tanto cuore, nella vita del capitano romanista, simbolo e spirito della formazione di Mourinho, pupillo anche di Roberto Mancini che ora lo ritroverà in Nazionale dopo averlo, a malincuore, salutato ad un passo dal trionfo Europeo per un infortunio muscolare.

DIECI ANNI FA—C’è tanto cuore perché quando era ragazzino Pellegrini, nato attaccante e spostato a centrocampo da Vincenzo Montella nei Giovanissimi, fu costretto a fermarsi per un’aritmia cardiaca. Aveva 15 anni, per alcuni mesi gli fu proibito persino di allenarsi poi, visto che il problema al cuore non era congenito ma temporaneo e dovuto a una mononucleosi, riuscì a riprendersi e la storia è nota. L’esordio con Garcia, i due anni di prestito al Sassuolo con Di Francesco, il ritorno a Roma. Amato, mai amatissimo, almeno fino a queste ultime settimane in cui, andato via Dzeko, Mourinho gli ha affidato la Roma in tutto e per tutto. Nel suo mondo una costante: la famiglia.

CHI È LA MOGLIE DI PELLEGRINI— Quella d’origine, con il papà Tonino (suo primo allenatore) che lavorava alla banca d’Italia, la mamma e i fratelli, e quella che ha costruito oggi con sua moglie Veronica Martinelli, 25 anni come Lorenzo. Si sono fidanzati adolescenti nove anni fa, lei lo ha seguito al Sassuolo, oggi vivono a Casal Palocco con i figli Camilla (due anni) e Thomas (tre mesi). Con loro anche i cani Leo e Laya. Una famiglia molto unita, che ha superato il Covid quando Veronica era ai primi mesi della seconda gravidanza e che trascorre insieme ogni momento libero. Lorenzo ha tatuati i nomi dei figli, il volto di sua moglie e sul collo ha, in persiano, la scritta: “Devi credere in te”. Roma la vive tanto e la vive tutta: dal Colosseo, dove ha festeggiato la proposta di matrimonio a Veronica fatta in casa con i palloncini, a Cinecittà, dove è cresciuto, fino a Testaccio (dove si riunisce con i suoi agenti) e Casal Palocco, a due passi dal mare, dove vive. Adora mangiare il pesce a Ostia, il sushi è un’altra delle passioni di famiglia, così come il movimento, di qualsiasi tipo.

L'AMICIZIA CON GLI AVVERSARI—Nuoto, bicicletta, ovviamente calcio, Pellegrini ama restare in forma anche quando non è impegnato con gli allenamenti. Il calcio, oltre che la sua passione sportiva, gli ha regalato tanti amici e in questo Pellegrini, come De Rossi e Totti prima di lui, non ha problemi a svelare anche quei rapporti che possono risultare antipatici ai tifosi: Belotti, Simone Inzaghi e famiglia, Cataldi e Immobile, tanto per fare alcuni esempi. Oppure Pastore e Fazio, che in questo momento non godono di massima popolarità tra i romanisti, dentro e fuori Trigoria. In fondo, anche in questo caso, è tutta una questione di cuore.

 

Post in evidenza

PIZZERIA DA CIRO

LA VERA PIZZA NAPOLETANA...DAL 1983 La vera pizza napoletana, un trasporto di emozioni, fatta di note e sapori da oltre  30  anni . Il mitic...