sabato 28 agosto 2021

PARALIMPIADI

ALTRE 4 MEDAGLIE PER GLI AZZURRI

Anna Barbaro e la guida Charlotte d’argento, Veronica Yoko Plebani di bronzo. Nuoto: la Palazzo d’argento nei 200 misti SM8, Raimondi bronzo nei 100 sl cat. S10. Promossi in finale altri due equipaggi del canottaggio. Sono già arrivate altre 5 medaglie alla spedizione azzurra ai Giochi paralimpici: oltre a Bebe Vio, che ha difeso il titolo olimpico del fioretto (cat. B) conquistato 5 anni fa a Rio, pioggia di podi da triathlon e nuoto.

LE MEDAGLIE—All’Odaiba Marine Park sono Veronica Yoko Plebani, Anna Barbaro e la sua guida Charlotte Bonin a regalare le prime soddisfazioni di una giornata ricca di appuntamenti. La prima a salire sul podio è stata Veronica Yoko Plebani, bronzo nella PTS2 femminile. In 1h15’55” ha chiuso alle spalle delle statunitensi Allysa Seely (1h14’03”) e Halley Danz (1h14’58”). “Una medaglia che arriva al termine di una preparazione lunga, complicata, con tanti stop dovuti un po’ alla mia condizione e un po’ alla pandemia - ha commentato Veronica Yoko Plebani -. Sono felice di aver superato atlete che non ero mai riuscita a battere: è stata una gara durissima, dove ho fatto il contrario di quello che mi aspettavo. Nel nuoto pensavo di uscire molto dietro e invece è andata benissimo, mentre nella bici ho un po’ faticato e poi ho tenuto botta”. Più tardi sono state Anna Barbaro e la sua guida Charlotte Bonin ad arricchire il medagliere. Nella PTVI femminile, le azzurre chiudono in 1h11’11” a 3’56” di ritardo dalle vincitrici della gara, le spagnole Susana Rodriguez e Sara Loher (1h07’15”). Terzo posto per le francesi Annouck Curzillat e Celine Bousrez (1h11’45”). “L’argento lo abbiamo costruito soprattutto nella frazione di corsa - ha raccontato Anna Barbaro - le altre atlete non hanno resistito al caldo e hanno cominciato a cedere. Charlotte è stata brava a dirmi di gestire la corsa, anche perché le spagnole erano molto avanti”.

NUOTO—Arriva un’altra medaglia dal nuoto: nei 100 sl (cat. S10) Stefano Raimondi è terzo in 51”45 dietro all’ucraino Krypak (50”64) e all’australiano Crothers (51”37). E poi è Xenia Palazzo a salire sul podio dopo il secondo posto - dietro alla statunitense Long - nei 200 misti cat. SM8. “Sono molto contento per questo bronzo - ha commentato Raimondi - durante la gara riuscivo a vedere dove si trovavano i miei avversari e vedendo il brasiliano davanti ho avuto paura di arrivare quarto come nella prima gara. Alla fine sono riuscito a trovare tutte le energie anche se negli ultimi 15 metri non ce la facevo più”. Nei 100 metri stile libero femminili S10, ottavo posto Alessia Scortechini. Nei 150 misti individuali SM4, Efrem Morelli è settimo. “Non mollo e punto a Parigi 2024” ha promesso Morelli.

CANOTTAGGIO—Nel recupero del Doppio Pr2Mix di canottaggio, Chiara Nardo e Gianfilippo Mirabile hanno portato a termine una gara straordinaria con un secondo posto che vale per i due azzurri l’accesso alla finale di domani. In finale dopo i recuperi anche il Quattro con Pr3Mix di Cristina Scazzosi, Leonardo Bernard, Alessandro Brancato, Elizabeth Muti e Lorena Fuina.

 

Post in evidenza

TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO

POST MUTO 🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️🤦🤦🤦🤦🤦