lunedì 27 settembre 2021

TANTI AUGURI A

JOVANOTTI

Tanti auguri Jovanotti. Lorenzo Cherubini compie 55 anni e pensa già al futuro al termine di un'estate che comunque lo ha visto tra i protagonisti come autore de "L'allegria", pezzo portato al successo da Gianni Morandi. Jova ha detto di star pensando a un grande evento per l'estate del 2022, che dovrebbe riprendere il progetto di "Jova Beach 2019". Quello che è stato il suo ultimo tour, concluso con una folla sterminata all'aeroporto di Linate a Milano. Il compimenti di una lunga strada dagli esordi come dj e con programmi come "1, 2, 3 Jovanotti" (con lo slogan "1, 2, 3... casino!"). Lorenzo in tutti questi anni ha cambiato pelle e superato scetticismi e pregiudizi.

FRANCESCO TOTTI

Francesco Totti compie 45 anni. Da sempre legato calcisticamente alla Roma, è stato la sua bandiera fino al 2017. Nato nel quartiere di Porta Metronia, gli esordi del Pupone in giallorosso risalgono al 1989 con le giovanili. Nel 1993 la prima presenza in Serie A, sotto la guida tecnica di Vujadin Boskov in un Brescia-Roma terminato 0-2. Ma è nel 1994, allenato dal romano Carlo Mazzone, che avviene la maturazione definitiva del giocatore. Il 4 settembre segna la sua prima rete giallorossa contro il Foggia. Dal 1995-96 è titolare, nel 1998 diventa capitano. Con 307 gol è il miglior marcatore della storia della Roma ed è il secondo cannoniere di tutti i tempi in Serie A dopo Silvio Piola. Il suo marchio di fabbrica è il “cucchiaio”, reso celebre dal gol su rigore a Van der Sar con l’Italia agli Europei del 2000. Nel 2000-01 guida i giallorossi alla conquista del terzo scudetto. Con la Roma vince anche due Coppe Italia e due Supercoppe. Nel giro della Nazionale sin dall’under-15, è campione del mondo nel 2006. Decisiva la sua rete all’Australia agli ottavi. Un Mondiale che Totti rischia di saltare, quando solo cinque mesi prima si rompe il perone in campionato. L’anno successivo, 2006-07, è capocannoniere in Serie A e vince la Scarpa d’Oro. Nel 2014, con il gol in Champions League al Manchester City, diventa a 38 anni e 3 giorni, il giocatore più anziano a segnare nella competizione. Gli ultimi anni alla Roma sotto la guida di Luciano Spalletti sono turbolenti. Totti gioca poco, ma guida comunque la squadra alla conquista della qualificazione in Champions League. L’anno dopo, in lacrime davanti ai tifosi, abbandona il calcio giocato. Per suo volere, la maglia n°10 non viene ritirata. Dal 2005 è sposato con Ilary Blasi, la coppia ha tre figli. Nel 2020 esce il docufilm sulla sua vita: “Mi chiamo Francesco Totti”. L’anno successivo Sky realizza anche la serie tv “Speravo de morì prima”. Il calciatore è interpretato da Pietro Castellitto.



 

Post in evidenza

TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO

POST MUTO 🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️🤦🤦🤦🤦🤦