sabato 2 ottobre 2021

VILLA D'ESTE

DEBUTTA LA ROLLS ROYCE BOAT TAIL

di Emiliano Ragoni (fonte Gazzetta dello Sport)

Ci sono auto di lusso e poi ci sono quelle di ultra lusso, costruite passo passo con il cliente. Ecco, è questo il caso della Rolls-Royce Boat Tail, la fantastica one off da 20 milioni di euro (cifra stimata) che è stata realizzata su espressa richiesta di un cliente. Essendo un progetto super speciale, la Roll-Royce ha creato un team ad hoc denominato Coachbuilding. La casa inglese dopo aver presentato la sua prima auto elettrica, conferma quindi la sua leadership assoluta nel campo dell’ultra lusso, mostrando un progetto che mette in mostra tutta l’opulenza e la produzione di qualità della compagnia.

LUSSO SFRENATO—La genesi della Rolls-Royce Boat Tail ha richiesto quattro anni di lavoro, durante i quali hanno lavorato a stretto contatto committente, carrozzieri, ingegneri e designer della Rolls-Royce. La casa afferma che sono state costruite 1.813 nuove componenti e che al progetto hanno partecipato più di 20 persone. Il solo telaio ha richiesto otto mesi di lavorazione ed è stato realizzato su misura anche un impianto audio da 15 altoparlanti. Il Ceo di Bmw Oliver Zipse entusiasta al Concorso d’Eleganza Villa d’Este, dove ospita a bordo di una meravigliosa Rolls-Royce Silver Cloud Cabriolet Jeff Koons, il celebre artista che insieme alla casa di Monaco è impegnato a valorizzare il legame tra arte e mobilità, di ispirazione e creatività e della cooperazione tra di esse

UN PO’ AUTO UN PO’ BARCA—Le forme della Boat Tail richiamano quelle degli yacht, con un frontale imponente e una coda infinita. Le lavorazioni centrali del progetto sono passate dalla riduzione estrema dei punti di accoppiamento tra lamierati, dettaglio che spicca nella realizzazione del quarto posteriore, dietro la portiera, in un unico elemento e con il "deck" dove si “legge” la chiara ispirazione nautica. Il cuore pulsante della Rolls Royce Boat Tail è indubbiamente la parte posteriore “a coda di barca”, che replica il ponte di poppa. Si tratta di un particolare realizzato in Caleidolegno color antracite, con la copertura dell'abitacolo e i punti di attacco della tensostruttura quasi fosse un tendalino da barca. Tanti i dettagli di esclusività come la curvatura del parabrezza, avvolgente intorno ai montanti anteriori.

UN BOX PER LO CHAMPAGNE—Visto che un pic-nic in mare è un’esperienza assolutamente piacevole, ecco che la Boat Tail è stata attrezzata con la stessa filosofia. Il doppio vano bagagli ospita un completo set con tanto di calici, posate e tovaglioli griffati Rolls-Royce. È presente anche uno scompartimento per tenere al sicuro lo Champagne, con le dimensioni del vano calcolate al millimetro per accogliere il numero giusto di bottiglie (Armand de Brignac) come voluto dal cliente. Su un lato, invece, ci sono tutte le stoviglie per una cena firmata con posate logate ‘Boat Tail’ da Christophle. Per ripararsi dal sole o dalle intemperie si può utilizzare l'ombrello a scomparsa installato al centro del bagagliaio. Si è pensato anche agli sgabelli: nel vano si trovano due modelli dell'italiana Promemoria. Per creare il sistema di regolazione della temperatura nel complesso vano bagagli sono state realizzate cinque centraline differenti e il tutto è stato testato con temperature tra -20 e 80°C. Guai ad avere cibo e Champagne fuori dai canoni corretti di servizio.

BLU MARE—   Il cliente ha scelto il blu per la carrozzeria con le finiture metallizzate e cristalli incorporati nella verniciatura che donano un look che cambia a seconda della luce. Il cofano presenta sfumature di blu e lo stesso colore si ritrova negli eleganti cerchi in lega. Anche l'abitacolo è rifinito in blu, con rivestimenti in pelle e in fibra di carbonio. Nella plancia si trova il medesimo legno Caleidolegno color antracite e sono inoltre presenti un orologio pregiato Bovet 1822 e una penna Montblanc da collezione, specifica per l'abbinamento alla Boat Tail. Le attenzioni maniacali si estendono anche all'angolazione, a 55°, dei punti di cucitura a contrasto sui sedili.

 

Post in evidenza

SIAMO ALL’ITALIA…

…DISSE LA FRUTTA 🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️🤦🤦🤦🤦🤦