mercoledì 15 dicembre 2021

CALCIO SECONDA CATEGORIA VENETO

L'ARBITRO SBAGLIA IL PUNTEGGIO SUL REFERTO: RISULTATO OMOLOGATO!!!

(fonte Il Gazzettino e foto di Gabriele Siri)

Incredibile episodio in seconda categoria veneta che rischia di falsare l'intero campionato. Nello scorso fine settimana di campionato tra Annonese - Europeo Cessalto a detta delle due squadre e degli spettatori presenti finisce 2-2, ma l'arbitro Mamady Cissè della sezione di Treviso, riporta nel referto il risultato di 1-3, che viene firmato anche dai rispettivi dirigenti. Solo in un secondo tempo l'Annonese si accorge dell'errore. Prova a contattare l'AIA, ma non c'è nulla da fare. Neanche dopo una settimana e avendo sentito anche l'Europeo Cessalto che conferma il risultato di 2-2 il risultato ufficiale resta quello inserito dall'arbitro. La Figc Regionale interpellata dal Gazzettino ha spiegato in questo modo l'accaduto: "Il problema sta alla base, il referto arbitrale fa fede su tutto. Lo so che è paradossale, ma noi abbiamo le mani legate. L'unico modo perchè sia fatta giustizia è che l'arbitro ammetta l'errore", ma al momento l'arbitro non avrebbe manifestato nessuna intenzione di tornare sui suoi passi.

Di seguito riportiamo il commento di Alessio Garbin nella pagina facebook tutto il calcio San Donà - Portogruaro:

IL CASO

in settimana abbiamo approfondito il caso riguardante la partita di campionato tra Annonese Fc e Cessalto. Protagonista il signor Cisse Mamady della sezione arbitri di Treviso .

Andiamo con ordine perché penso non vi siano precedenti.

La partita molto combattuta e piena di episodi ha il suo culmine in piena zona Cesarini , nei minuti di recupero i locali giungono al pareggio segnando il goal del 2 a 2 .

Senonché in settimana leggendo il comunicato figc settimanale viene " omologato " un ben altro risultato: ANNONESE FC- CESSALTO 1- 3 .

Da qui cerchiamo e contattiamo la società Annonese per avere un approfondimento, il dirigente contattato ci riassume quanto accaduto, questo in sintesi il suo racconto.

"A fine gara i due dirigenti delle società esplicano i consueti impegni , ovvero il ritiro dei documenti e la firma sul " rapportino di fine gara " dell' arbitro .

Come consuetudine giocando in casa ci siamo fermati al chiosco e li il responsabile che intrattiene i rapporti con la stampa si è fatto consegnare le liste e il rapporto di fine gara per poi girarli alla redazione del giornale e qui scopriamo che il direttore di gara ha scritto che la partita è terminata 3 a 1 per il Cessalto, immediatamente abbiamo contattato tramite il numero pronto Aia un responsabile per cercare di chiarire immediatamente l' errore ma nessuno ci ha risposto , ci siamo messi in contatto anche con la figc per capire come meglio muoverci e nel caso di presentare immediatamente ricorso , abbiamo immediatamente avvisato anche la società Cessalto nella persona del suo presidente.

In settimana con la pubblicazione del comunicato abbiamo appreso la conferma dell' omologazione del risultato di 1 a 3 a favore del Cessalto. Incredibilmente per quanto ne possiamo sapere noi il direttore di gara ha confermato che quello è il risultato corretto, noi come società ci tuteleremo in tutte le maniere ricorrendo anche a gradi e ricorsi di altro livello perché si tratta di un errore macroscopico ".

Oltre al dirigente dell' Annonese abbiamo sentito anche il d.s. del Cessalto che ha confermato quanto successo, lo stesso dirigente del Cessalto ha confermato che anche il proprio dirigente accompagnatore della squadra non si era accorto al momento di ritirare i documenti dell' errore arbitrale.

Insomma un gran bel "pasticcio " anche perché non sembra di facile soluzione viste le regole esistenti ad oggi tra i dilettanti.

Il caso come detto pensiamo non abbia precedenti e probabilmente ne torneremo a parlare perché la soluzione non è dietro l' angolo.

 

Post in evidenza

IL LIBRO

IL PESO DELLA VERGOGNA In soli tre mesi Annabella è rimasta completamente orfana, perdendo prima i genitori, in un incidente stradale, e poi...