lunedì 17 gennaio 2022

L'AGILITA' NEL CALCIO

LA PAROLA ALL'ESPERTO

di Umberto Nocera (preparatore atletico Castrovillari Calcio)

L’agilità viene definita come un rapido movimento di tutto il corpo con un cambio di velocità e/o direzione in risposta a uno stimolo” (Letteratura scientifica). (Nella foto alcune esercitazioni "agility test cronox)
Dobbiamo quindi parlare non solo delle   qualità   esclusivamente fisiche ma di un coinvolgimento cognitivo. Possiamo dividere la qualità dell’agilità in due fattori: 

- Aspetto Fisico: velocità nel cambio di direzione, forza, caratteristica antropometrica del calciatore,

qualità   muscolare   (reattività,   forza   concentrica   e   potenza,   equilibrio   negli   arti,   capacità   di

accelerazione e decelerazione, postura e appoggio dei piedi). 

- Aspetto cognitivo: analisi visiva, situazione attuale dell’azione, "patter" di riconoscimento,

anticipazione.

  La domanda che ci poniamo: possiamo allenare queste componenti dei calciatori attraverso le

classiche esercitazioni non specifiche nel gioco del calcio? 

Secondo me no! 


Per migliorare le qualità citate di un calciatore dobbiamo incastrare più feedback possibili. Allenare

i calciatori con i SAQ (SPEED, AGILITY, QUICKNESS) un allenamento che unisce rapidità e

cambi di direzione che sono aspetti importanti per gli sport dinamici. Per concludere il nostro scopo

è   quello   di   migliorare   il   nostro   atleta   con   esercitazioni   che   possano   essere   motivanti   e   non

monotone e soprattutto specifiche per non fargli mancare mai L’attrezzo fondamentale per tutto ciò:

LA PALLA! 

 

Post in evidenza

PETANQUE

VOLA L'ITALIA: ORO, ARGENTO E BRONZO AI MONDIALI di Giuseppe Formato (fonte Gazzetta dello Sport) Un oro, un argento e un bronzo: questo...