sabato 28 maggio 2022

REEFY

LA START -UP CHE RIPRISTINA LA BIODIVERISTA' MARINA

Cambiamento climatico, innalzamento del livello del mare e riscaldamento globale stanno causando la scomparsa di molti habitat marini. Secondo le stime già più del 50% delle barriere coralline di tutto il mondo è andato perso o è gravemente danneggiato. A meno che non si intervenga ora, quasi tutti i reef saranno a rischio entro il 2050. Le barriere coralline sono uno degli ecosistemi più ricchi di biodiversità al mondo e una significativa fonte di cibo per oltre un miliardo di persone in tutto il mondo. Ma non solo, sono anche una perfetta barriera naturale contro le onde, un fondamentale aiuto contro l’erosione costiera. Le barriere coralline, infatti possono dissipare fino al 97% dell'energia delle onde prima di raggiungere la costa. Per cercare di ripristinare le barriere coralline morenti in natura e rallentare il processo di deterioramento delle coste, Reefy, la start-up di Delft, nei Paesi Bassi, fondata dall’ingegnere Jaime Ascencio ha sviluppato un metodo innovativo utilizzando del materiale biodegradabile dove innovazione, scienza e rispetto per la natura sono i tre pilastri fondamentali.

L’obiettivo è quello di avere un impatto positivo sulle comunità costiere e insulari vulnerabili di tutto il mondo, concentrandosi su soluzioni basate sulla natura per ripristinare la biodiversità. Il REB (Reef Enhancing Breakwater), brevettato da Reefy, rappresenta il primo reef artificiale modulare stabile al mondo in grado di proteggere la costa e incrementare la biodiversità marina. Il REB "Lego-Like" è costituito da blocchi di costruzione di grandi dimensioni progettati idro-dinamicamente e testati per la stabilità. Attraverso l'impilaggio e l'incastro, questi moduli allungati possono essere assemblati in una gamma illimitata di configurazioni per formare una barriera corallina artificiale stabile in grado di dissipare oltre il 90% dell'energia delle onde e fornire un habitat artificiale per numerose specie di pesci e invertebrati. Il REB fornisce protezione costiera fin dal primo giorno come un frangiflutti tradizionale, utilizzando la natura per rendere la struttura resiliente, il tutto ripristinando l'ecosistema marino. Il design permeabile facilita il flusso per mantenere la qualità dell'acqua e la migrazione dei pesci. Dissipando l'energia dell'onda in entrata, il REB interrompe l'erosione e stabilizza il sedimento della spiaggia. Attraverso materiali eco-ingegnerizzati e design della struttura della superficie, i moduli REB promuovono l'insediamento naturale e la crescita di specie che costruiscono scogliere come coralli, ostriche e alghe calcificanti.

 

Post in evidenza

MASTER CHEF

CROQUE MONSIEUR ALLA FRANCESE Il croque monsieur alla francese è un sandwich grigliato realizzato con prosciutto e formaggio. È abbastanza s...