giovedì 2 giugno 2022

SALUTE MENTALE

ECCO LA TECNICA 54321 CHE CI LIBERA DALL'ANSIA

di Eugenio Spagnuolo (fonte Gazzetta dello Sport)

 Secondo l'Istat, l’ansia colpisce 2,8 milioni di italiani, con una percentuale crescente all'aumentare dell'età. A soffrire di ansia cronica sono soprattutto gli adulti: dal 5,8% tra i 35-64 anni al 14,9% dopo i 65 anni. La buona notizia? Per quanto insidiosa, l’ansia è un disturbo dell’umore curabile: chi ne soffre può cominciare a farlo, rivolgendosi al medico di famiglia oppure ricorrere a qualche trucco che aiuta ad alleviare la sensazione di ansia in pochi minuti. Uno dei più efficaci, secondo gli scienziati, è la tecnica 54321, messa a punto dagli esperti della Mayo Clinic, un'organizzazione americana non-profit per la pratica e ricerca medica. Si tratta di un esercizio facile da fare quando - spiegano i suoi creatori - “la nostra mente è bloccata in modalità preoccupazione”.

LA TECNICA 54321 CONTRO L’ANSIA: COME FUNZIONA?—  

La tecnica 54321 si basa sulla pratica della consapevolezza (mindfulness) e il suo scopo è riportarci al momento presente, liberandoci dai pensieri negativi. Consiste nel sedersi in silenzio, guardarsi attorno e prendere nota di:

5 cose che possiamo vedere. Esempio: le nostre mani, il cielo, la pianta sulla scrivania di un collega… 

4 cose che possiamo avvertire al tatto. Esempio: il pavimento sotto i piedi, una pallina da tennis, la mano della persona che si sta accanto. 

3 cose di cui possiamo sentire il rumore. Esempio: il vento che soffia, le risate dei bambini, il nostro respiro. 

2 cose di cui possiamo sentire l’odore. Esempio: l’erba appena tagliata, il caffè, il sapone. 

1 cosa di cui possiamo sentire il sapore. Esempio: una mentina, l'aria fresca, un sorso d’acqua.

COME METTERE IN PRATICA LA TECNICA 54321 CONTRO L'ANSIA—  Ammettiamolo: potrebbe essere difficile individuare così tanti elementi, soprattutto se ci troviamo in un luogo appartato, dove non vola una mosca o non c'è nulla da assaggiare. Ma è proprio questo lo scopo dell’esercizio: accalappiare la nostra attenzione e costringerci a concentrarci sui nostri sensi, in quel preciso momento. E, secondo gli esperti della Mayo Clinic, barare (un po’) si può: anche se “assaggiamo” il sapore l’aria o ci soffermiamo ad “ascoltare” il ronzio del frigorifero, l’esercizio può dirsi riuscito. “La mindfulness è l'atto di essere intensamente consapevoli di ciò che sentiamo in ogni momento, senza interpretazione o giudizio”, spiegano i medici della Mayo Clinic. “Trascorrere troppo tempo a pianificare, risolvere problemi, sognare ad occhi aperti o coltivare pensieri negativi o casuali può essere estenuante. E può anche aumentare le probabilità di soffrire stress, ansia e sintomi di depressione. La pratica di esercizi di consapevolezza, d'altra parte, può aiutarci a distogliere l'attenzione da questo tipo di pensiero e ad impegnarci con il mondo che ci circonda”. Perché funzioni, il trucco è quello di ripetere la tecnica 54321 nel tempo in modo da padroneggiarla e imparare a dominare ansia e pensieri negativi. “Mirate a praticare la consapevolezza ogni giorno per circa sei mesi. Nel tempo, potreste scoprire che essere consapevoli non richiede più sforzi. Pensatelo come un impegno per riconnettervi e nutrirvi”, concludono gli esperti.

 

Post in evidenza

“NIENTE DI SBAGLIATO”

COMUNICATO STAMPA   “ Niente di sbagliato ”: è questo il titolo del gruppo musicale “ HotHeLL77” di  Giammarco Calosso (autore) e Ma...