lunedì 11 luglio 2022

RUGBY

ITALIA SCONFITTA DALLA GEORGIA

Una sconfitta pesante, e meritata. Su Batumi esplodono i fuochi d’artificio, la Georgia ha battuto l’Italia 28-19 nella partita che attendeva di giocare in casa da una vita, per dimostrare che anche lei merita uno spazio nel rugby che conta e che il Sei Nazioni non deve essere un club chiuso. Non cambierà nulla a breve, ma il messaggio politico è fortissimo. E pure quello tecnico, perché di fronte a una squadra ordinata, con un forte possesso, due mediani lineari e un solo grande talento - l’estremo Niniashvili - la giovane Italia di Crowley si scopre ancora acerba, priva delle certezze - superiorità in mischia, combattimento, difesa, efficacia nel gioco aereo - che rendono una squadra davvero di primo livello. Finisce tre mete a una per i georgiani, ma la vittoria nasce soprattutto dal combattimento, dalla solidità del piano di gioco, dalla capacità di tenere i nervi saldi e non perdere palloni.


 

Post in evidenza

E COMU IAMU MALA

NEANCHE I PAGLIACCI FANNO RIDERE COME I PORTIERI ATTUALI!   🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🧐🧐🧐🧐🧐🧐🤔🤔🤔🤔🤔