mercoledì 10 agosto 2022

GIORNATA MONDIALE DEL LEONE

IN VENTI ANNI ANIMALI DIMEZZATI IN AFRICA

Nell'ultimo secolo il numero di leoni presenti in Africa è crollato drasticamente, passando da 200mila esemplari agli inizi del '900 a meno di 30mila rimasti oggi nel continente. A lanciare l'allarme sul futuro della specie è il WWF nel giorno in cui si celebra la Giornata mondiale del leone. La riduzione degli esemplari in Africa continua a peggiorare: secondo i dati più recenti negli ultimi 20 anni la popolazione ha subito un declino del 43%. "Le minacce sono il bracconaggio, il fatto che i leoni vengano uccisi per proteggere il bestiame allevato dall'uomo ma anche la scomparsa degli habitat e delle prede naturali", spiega Isabella Pratesi, direttrice di conservazione WWF Italia. A mettere a rischio la conservazione sul lungo termine di questo felino è anche l'aumento degli accoppiamenti tra consanguinei e la conseguente perdita di diversità genetica, causate dalla frammentazione dell’habitat e dalla presenza di popolazioni sempre più piccole e isolate tra loro. 

Oggi si stima che il leone occupi solo il 10% del suo areale originario. "Stiamo facendo tutto il possibile per dare un futuro ai leoni in Africa proteggendo i loro habitat naturale e i corridoi di spostamento, studiando e monitorando i branchi e lavorando con le comunità locali per trovare le soluzioni migliori per una convivenza possibile". I leoni sono presenti in 27 Paesi africani, ma solo in 7 di questi si contano popolazioni con più di mille individui. La specie è invece ormai estinta in 26 Stati del suo areale di origine. C'è anche una piccola popolazione di leoni asiatici che vive in India, nel Parco Nazionale di Sasan Gir.

 

Post in evidenza

LA DIETA F - FACTOR

ECCO IN COSA CONSISTE  di Silvia Trevaini  La dieta del fattore F non è esattamente una dieta, ma in realtà è un vero e proprio stile di vit...