giovedì 17 novembre 2022

ECCO PERCHE' TI MANGI LE UNGHIE

NON SEMPRE E' STRESS

Ci sono piccole abitudini che possono accompagnarci nella vita o solo in una fase di essa e che diventano comportamenti quasi inconsapevoli. Fra questi ci sono, per esempio, la tendenza a mangiarsi le unghie delle mani, il toccarsi il naso o le sopracciglia, il tormentare di continuo i capelli, mordersi il labbro o sfiorare il mento. Insomma, una serie di piccoli gesti che finiamo per mettere in atto in modo automatico in alcune circostanze. La psicologia si è lungamente interrogata sul significato profondo del comportamento che adottiamo, riconducendo molti atteggiamenti a una condizione di stress.

Per lungo tempo, infatti, mordersi le unghie delle mani (a volte fino a provocarne il sanguinamento e certamente rovinando la manicure) è stato riportato proprio a una forma di ansia acuta. Tuttavia, uno studio degli ultimi anni sembrerebbe smentire in parte questa convinzione. La ricerca arriva dall’Università di Montréal e si è occupata di vari comportamenti ossessivo-compulsivi che molte persone ripetono nell’arco della giornata.

Nello specifico è emerso che certi movimenti che compiamo istintivamente non sono altro che una manifestazione di perfezionismo. Si tratterebbe, infatti, di azioni che sono il tentativo di sfuggire, o superare, momenti di stress, di noia o di frustrazione e caratterizzerebbero persone impazienti ed estremamente precise. Tutto dipenderebbe dalla correlazione fra perfezionismo ed eventi stressanti, tale per cui aumentando il livello dei secondi il soggetto troverebbe come valvola di sfogo proprio alcuni tic.

Mangiarsi le unghie diventa, quindi, un modo per rilassarsi in una condizione in cui il soggetto teme di non potere rispondere ai propri standard perfezionistici. Nella ricerca canadese, il gruppo studiato è stato testato con diversi tipi di compiti, da quelli più semplici e rilassanti a quelli più impegnativi e noiosi. È risultato che in condizioni di rilassatezza i soggetti non hanno avvertito il bisogno di mordersi le unghie cosa che invece hanno fatto sia in caso di stress sia in condizione di noia. Impazienza, insoddisfazione e perfezionismo troverebbero sfogo tramite piccoli rituali che, benché dannosi, aiuterebbero a regolare le emozioni.

 

Post in evidenza

L’ATP MULTA WIMBLEDON

950.000 EURO PER AVER ESCLUSO GLI ATLETI RUSSI E BIELORUSSI! GIUSTO COSÌ  L'Associazione ha inoltre minacciato gli inglesi di esclusione...