sabato 10 dicembre 2022

MAL DI SCHIENA

GLI ESERCIZI PER VIVERE MEGLIO

di Sabrina Commis ( fonte Gazzetta dello sport) 

Il problema del secolo. Così si parla del mal di schiena. Tra questi molto comune è la lombalgia, il dolore localizzato nella parte bassa della schiena. È la principale causa di assenze del lavoro e infortuni. Come proteggersi? Cominciamo con l'essere attivi. "Se nella maggior parte dei casi la causa della lombalgia può esser data da posture scorrette, sollevamento di carichi eccessivi, ernie discali, discopatie, c'è un forte legame tra vita sedentaria e mal di schiena. 

Oltre a esporci all'aumento di peso, alle malattie cardiovascolari, l'immobilità arrugginisce il corpo, compresa la schiena – spiega Luca Alari, massofisioterapista e massaggiatore sportivo in forza all’Aspria Harbour Club di Milano-. Per mantenere efficiente questa macchina che è il corpo ed evitare il dolore, è essenziale rimanere attivi.  "È anche normale sentire dolore mentre ci si muove, fa parte del processo di ritorno al movimento. Così, camminiamo invece di usare l'auto quando possibile, prendiamo le scale piuttosto che l'ascensore, alziamoci con regolarità durante la nostra giornata lavorativa, cinque/dieci minuti in stazione eretta ogni ora di seduta possono bastare”. 

MAL DI SCHIENA: LO SPORT È UNA CURA EFFICACE—  Non a caso, l'attività sportiva dovrebbe essere adottata il più regolarmente possibile: previene il mal di schiena e preserva da nuove crisi. “Lo sport migliora la guarigione di tutte le strutture della schiena, legamenti, cartilagini, tendini. Garantisce inoltre una migliore salute dei dischi intervertebrali, riduce il dolore fornendo un effetto antinfiammatorio e migliora la qualità ossea”. 

QUALE SPORT CONTRO IL MAL DI SCHIENA?—  Ad oggi, è impossibile dimostrare che uno sport è migliore di un altro per la schiena, anche se il nuoto é fra quelli consigliati. L'importante è praticare un'attività sportiva che piaccia, rispettando la progressività. “Il rafforzamento muscolare mediante squat, esercizi per gli addominali, ad esempio, consente di stabilizzare e regolare la colonna vertebrale. Lo stretching evita il meccanismo di retrazione che causa la perdita di mobilità”. 

UN ESERCIZIO CI SALVERÀ: LA SFINGE—  È un crescendo di movimento: si inizia dalla posizione base, poi via via che il corpo inizia a distendersi, si passa a una fase avanzata. La particolarità? “Si può eseguire a casa, in ogni momento e senza la presenza del terapista”.  

COME SI FA LA POSIZIONE DELLA SFINGE—  Proni, fronte appoggiata al pavimento, palmi delle mani appoggiati al suolo sotto alle spalle, corpo rilassato, si solleva lentamente il capo appoggiando gli avambracci al suolo, portando l'attenzione sull'addome e sulla zona lombare. Il busto si alza dolcemente facendo perno sui gomiti. Lo sguardo è rivolto in avanti. La posizione della sfinge risulta soft, per tutti in quanto gomiti, avambracci e palmi delle mani riposano a terra.


 

Post in evidenza

SHIFFRIN AD UN PASSO DA STENMARK

VITTORIA NUMERO 85 Tutti dietro a Mikaela Shiffrin: dopo la doppietta nei giganti di Plan de Corones la statunitense domina anche lo slalom ...