venerdì 9 dicembre 2022

MONDIALE PER CLUB VOLLEY

TRENTO E PERUGIA SONO GIA' IN SEMIFINALE

di Gian Luca Pasini (fonte Gazzetta dello Sport)

Trento-Paykan 3-1 (25-20, 25-21, 25-27, 25-19)

Il Trentino Volley è di nuovo in semifinale al Mondiale di Club (questa è la decima partecipazione e ne ha vinti 5). La gara di questa notte contro una delle squadre di Belo Horizonte (il Minas) servirà per definire in che posizione chiuderà Trento, prima o seconda. Ma le gare di sabato e domenica per le medaglie sono già sicure. Trento si rialza nel quarto set dopo un lunghissimo blackout al palasport che sospende il terzo set, durato una ora e 18 minuti. Formazione consolidata per Angelo Lorenzetti che torna in questa palestra esattamente un anno dopo avere perso la semifinale con Civitanova e avere chiuso terzo il Mondiale nel 2021. Trento punta sui suoi punti cardine, ma non riesce a rompere l’equilibrio con la squadra iraniana del Paykan. Poi è il solito Lisinac, a muro, che conquista il primo vero break (17-15) granze un grande muro. Entrambe le squadre spingono molto in battuta per scardinare il gioco avversario. Ed è ancora il muro (Lavia più Podrascanin) a fare la differenza per Trentino Volley (25-200). Va molto meglio la partita per Kaziyski e compagni: spaccano il set subito grazie alla battuta e poi continuano a martellare gli iraniani a muro e in attacco. La squadra asiatica va sotto pressione e cede di schianto mentre Sbertoli usa sempre di più i centrali. Parte benissimo la squadra iraniana nel terzo parziale e Trento sembra essere “distratta” il Paykan continua a tenere il cambio palla, migliora in rice (la panchina fa qualche cambio) e alza il tiro in battuta. Trento annulla 4 punti di svantaggio: 16-16. E con Michieletto sorpassa. Nuova accelerata iraniana prima del pareggio di Trento che annulla anche 3 set ball. Prima che l’ennesimo blackout al palazzo sospendesse la partita (ridicolo che Federazione mondiale e suoi derivati continuino ad organizzare manifestazioni così), alla ripresa Paykan dopo essersi visto annullare 3 set ball subisce lo sprint iraniano. Si va al quarto. Dove Trento si riprende immediatamente e con un break di Kaziyski in battuta si va a prendere la semifinale.

Perugia-Volei Renata 3-0 (25-22, 25-16, 25-21) -- Ancora più tranquilla la semifinale conquistata da Perugia in un match iniziato molto più tardi del programma. La squadra di Andrea Anastasi, ancora imbattuta in questa stagione, ha iniziato con quella che è considerata la formazione titolare con Semeniuk e Leon alla mano, Flavio e Russo centrali. Simone Giannelli distribuisce il gioco con il bilancino del farmacista, coinvolgendo tutti e 5 i compagni di campo, nel secondo parziale gli umbri (alla prima partecipazione in un Mondiale) spingono ancora di più su Wilfredo Leon che è il mattatore del secondo parziale con 6 punti personali. Non cambia il corso del match nella gterza frazione, con Giannelli perfetto maestro d’orchestra. Il Renata si avvia alla seconda sconfitta in due giorni e quindi alla esclusione dalle migliori 4. Come era accaduto a Trento poco prima. Sul finale Anastasi fa anche qualche cambio e chiude il match rinunciando a Leon per schierare Plotynskyi. Ma il risultato non cambia per nulla. Quindi entrambe le squadre italiane si qualificano in semifinale, la gara di questa notte contro i campioni del Sada Cruzeiro servirà solamente a stabilire la posizione in semifinale e l’avversario. Non c’è dubbio che i team italiani faranno di tutto per evitare un derby già sabato notte. Cercando di rinviare l’appuntamento con una sfida tutto tricolore alla serata di domenica quando ci sarà in palio il titolo mondiale.



 

Post in evidenza

AUGURI A

JUSTIN TIMBERLAKE di Rachele Scoditti (fonte Gazzetta dello sport)  Cantautore, ballerino, attore e produttore discografico. Che altro? Ah, ...