lunedì 13 febbraio 2023

ALZHEIMER

COSA FARE PER PREVENIRLO, SINTOMI, CURE E RIMEDI

di Eugenio Spagnuolo (fonte Gazzetta dello sport)

La graduale perdita di capacità cognitive come la memoria e la velocità psicomotoria sono parte naturale dell'invecchiamento. Tuttavia, diversi studi in passato hanno dimostrato che è possibile prevenire il declino cognitivo attraverso miglioramenti dello stile di vita come la dieta, l'esercizio fisico, eliminare il fumo e l'alcol. Ma cosa succede se questi miglioramenti si sommano? E che impatto hanno, nello specifico, sulla memoria? 

È quello che hanno cercato di capire alcuni scienziati dell’Università di Pechino (Cina), che hanno analizzato gli effetti combinati di 6 fattori sul declino della memoria su 30 mila persone per un periodo di 10 anni. La scoperta? Sorprendente. 

UNO STILE DI VITA SANO PER COMBATTERE L’ALZHEIMER: LO STUDIO—  “Le strategie efficaci per proteggere dal declino della memoria possono giovare a un gran numero di anziani”, ha ammesso il dottor Jianping Jia, neurologo e docente presso la Capital Medical University di Pechino. “I nostri risultati mostrano che l'adesione a una combinazione di comportamenti di stile di vita sano è associata a un declino della memoria più lento negli anziani, compresi quelli geneticamente suscettibili al declino della memoria”.

I ricercatori hanno reclutato 29.072 partecipanti di età pari o superiore a 60 anni con funzioni cognitive tipiche. La loro età media era di 72,2 anni e il 51,5% erano uomini. I test genetici hanno mostrato che il 20,43% dei partecipanti allo studio era portatore del gene APOE ε4, il più forte fattore di rischio noto per il morbo di Alzheimer. I ricercatori hanno seguito i partecipanti a intervalli nei successivi 10 anni, nel 2012, 2014, 2016 e 2019. 

SEI FATTORI DELLO STILE DI VITA SANO—  Il dottor Jia e colleghi hanno poi utilizzato le linee guida americane e i risultati di studi precedenti per definire uno stile di vita sano, identificando 6 fattori:

Una dieta sana - aderenza all'assunzione quotidiana raccomandata di almeno 7 dei 12 alimenti idonei (frutta, verdura, pesce, carne, latticini, sale, olio, uova, cereali, legumi, noci e tè). - Esercizio fisico regolare: almeno 150 minuti di attività di intensità moderata o almeno 75 minuti di attività di intensità vigorosa a settimana. -Vita sociale attiva (partecipazione a riunioni o feste, visite ad amici o parenti, viaggi e chat online) – almeno due volte a settimana.- Attività cognitiva attiva (scrittura, lettura, gioco di carte, ecc) – almeno due volte a settimana. - Niente fumo: aver fumato meno di 100 sigarette nella loro vita o aver smesso almeno da 3 anni. 

Niente alcol o bevuto occasionalmente.

Dopo aver classificato i partecipanti in base al numero di fattori di stile di vita sano che seguivano, i ricercatori hanno scoperto che, se i punteggi medi dei test di memoria di tutti i partecipanti diminuivano nel corso del decennio, chi aveva uno stile di vita più favorevole mostrava punteggi dei test di memoria più alti e viceversa. 

Nello specifico, si è scoperto che una dieta sana aveva l'effetto più forte sulla memoria, seguita dall'attività cognitiva, l'esercizio fisico regolare, una vita sociale attiva e non aver mai fumato o bevuto.  STILE DI VITA SANO CONTRO RISCHIO GENETICO DI ALZHEIMER—  L'allele APOE ε4, presente nel 20,43% dei partecipanti allo studio, è correlato con un declino della memoria precedente e più rapidamente progressivo e rappresenta un importante fattore di rischio per la malattia di Alzheimer. I ricercatori hanno notato che uno stile di vita sano influenzava positivamente la memoria in tutti i partecipanti, indipendentemente dal fatto che fossero portatori o meno dell'allele APOE ε4. Una scoperta importante perché darebbe una speranza alle persone portatrici di ε4. Anche è presto per cantare vittoria - in attesa di altri studi che confermino i risultati - i ricercatori sono ottimisti. “I risultati del nostro studio - scrivono - mostrano in modo evidente che aderire a uno stile di vita sano con una combinazione di comportamenti positivi, come non fumare, non bere, una dieta sana, regolare esercizio fisico e attività cognitiva e vita sociale attiva è associato a un tasso più lento di declino della memoria".

Post in evidenza

PENSIERO DEL GIORNO

EH GIÀ  👏👏👏👏👏👏👏💯💯💯💯💯💯💯✅✅✅✅✅✅✅