sabato 29 luglio 2023

A BRESCIA SI FA INSTALLARE 4 MICROCHIP SOTTO PELLE

ORMAI LA PAZZIA NON HA LIMITI

Un 35enne di Rodengo Saiano (Brescia), Mattia Coffetti, che lavora nell'ambito della sicurezza informatica, è il primo italiano a essersi fatto impiantare sotto la pelle un microchip per pagare. "Lo attivo tramite un'applicazione dello smartphone. È semplice da utilizzare", ha raccontato Coffetti al Corriere di Brescia. Il 35enne ha altri quattro microchip sottocutanei.

Come riporta l'edizione locale del Corriere della Sera, Confetti si è fatto impiantare il primo microchip nel 2019. "Il primo che ho installato, il più utile, è un chip Nfc-rfid che serve per aprire le porte, oppure una serranda. Ma anche per registrare i propri dati medici, la carta di identità, il badge del lavoro e condividere, ad esempio, il proprio LinkedIn", ha dichiarato il 35enne.  

Per quanto riguarda gli altri microchip, Mattia ha spiegato che "il secondo è un dispositivo che può essere utilizzato, ad esempio, per l'autentificazione dei dati bancari. Il terzo è un magnete che attrae i metalli e permette, per esempio, di catturare le viti in modo da non perderle mentre si fa qualche lavoro; il quarto è un led e se lo avvicini a una sorgente elettrica si illumina".

Reperimento e costo - Il reperimento dei microchip è semplice. "Li compro su Internet e poi ci sono dei centri autorizzati che collaborano con le aziende che li vendono e te li impiantano. Tipo un piercing - ha aggiunto il giovane -. Il costo? Dagli 80 ai 100 euro. Invece, quello per scambiare dati e aprire porte intorno ai 150 euro e l'ultimo che ho installato, ovvero per effettuare i pagamenti, 200 euro". 

"Mi auguro che queste integrazioni uomo-tecnologia possano essere ancora più al servizio della collettività e della salute. Mi piacerebbe che riuscendo a mappare il nostro cervello riuscissimo ad andare a risolvere malattie neurodegenerative, come Parkinson e Alzheimer, con strumenti e modalità d'azione ad ampio raggio", ha concluso il 35enne.

 

Post in evidenza

MA CHE CALDO FA?

EH GIÀ  Rende l’idea di questi giorni di fuoco … 🔥🔥🔥🔥🔥🔥🔥💯💯💯💯💯💯💯💯💯💯😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅✅✅✅✅✅✅✅✅✅✅🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦