martedì 22 agosto 2023

LE NOCCIOLINE RIDUCONO IL RISCHIO DI DEPRESSIONE

UNO STUDIO SPEIGA IL PERCHE'

a cura di Francesco Palma (fonte Gazzetta dello Sport)

Negli ultimi anni si è parlato molto dei possibili benefici delle noccioline. Lo scorso anno, uno studio aveva dimostrato come fossero importanti per regolare la pressione sanguigna. Una recente ricerca dell’Università di Castilla-La Mancha (Spagna) ha dimostrato che, se consumate nella giusta quantità, le noccioline possono essere importanti anche per la salute mentale. Lo studio, pubblicato su Clinical Nutrition, infatti associa le noccioline a una riduzione del rischio di depressione del 17%.

LE NOCCIOLINE E LA DEPRESSIONE— I ricercatori scrivono che le noccioline contengono sostanze fitochimiche che potrebbero essere associate a proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, collegate a una migliore salute mentale. Questa conclusione arriva dopo una lunga analisi, che ha richiesto l’esame dei dati di oltre 13000 pazienti con un’età media di 58 anni, senza nessuna storia clinica di depressione precedente allo studio. I ricercatori hanno rilevato che l’assunzione di 30 grammi al giorno di noccioline, mandorle, noci, anacardi e pistacchi era collegata a una minore probabilità di sviluppare la depressione. I ricercatori hanno notato anche che il risultato restava lo stesso nonostante le variabili portate da possibili problemi di salute e dallo stile di vita.

I BENEFICI DELLE NOCCIOLINE—  La chiave dello studio sta nella varietà di effetti antinfiammatori e antiossidanti delle noccioline, che potrebbero svolgere un ruolo importante nel ridurre il rischio di depressione. Infatti, sono ricche di aminoacidi, che favoriscono la regolazione dell’umore. Contengono arginina, glutammina, serina e triptofano, e livelli più bassi di questi amminoacidi sono stati associati alla depressione.

 

Post in evidenza

IL PERCORSO DELLE 12 CASE IN ASTROLOGIA

SCOPRIAMOLO INSIEME (fonte Tgcom) L'Astrologia offre uno sguardo profondo e significativo sulle varie sfaccettature della vita umana att...