sabato 2 settembre 2023

LA PARTITA RECORD DI ENRICA

SOTTORETE DAVANTI A 90.000 PERSONE

(fonte Gazzetta dello Sport)

"Non riesco a trovare le parole per descrivere cosa ho provato. Tutto mi sembra ancora un sogno". Non vuole svegliarsi Erica Fava, neppure di fronte al frastuono dei 92003 spettatori del Memorial Stadium di Lincoln, in Nebraska, che hanno seguito la sfida di Ncaa fra le padrone di casa del Nebraska Cornhuskers e la sua Omaha Mavericks. C’era anche la pallavolista piacentina in campo nella partita dei record, che ha segnato l’evento più seguito nella storia dello sport al femminile battendo il calcio e il precedente primato del Barcellona, capace al Camp Nou di registrare 91648 spettatori nel confronto di Champions League con il Wolfsburg."Si trattava di un derby - spiega Erica - e sapevamo che i biglietti erano esauriti già dopo 48 ore, ma il clima che abbiamo trovato è stato davvero indescrivibile".

NELLO STADIO — Il suo nome urlato alla presentazione di fronte allo stadio stracolmo, lo spettacolo degli aerei a fare da cornice appena prima della gara e l’inno nazionale da pelle d’oca."Giuro, mi sono commossa a sentirlo cantare in un ambiente simile. E pensare che non era nemmeno il mio. Ma quando è stato il momento della presentazione mi sono venuti i brividi". Un record arrivato come clou del “Volleyball day in Nebraska”, una serie di iniziative durate giorni e culminate con il derby che rimarrà nella storia."Più la data si avvicinava e più mi sembrava surreale, era davvero incredibile pensare di essere protagonista in una partita di pallavolo giocata in uno stadio stracolmo, con più di 92mila persone urlanti. Anche la preparazione dell’incontro è stata molto differente rispetto al solito, ci siamo allenati al Memorial Stadium martedì e poi abbiamo svolto la rifinitura con una temperatura di 30 gradi". Un clima che durante la partita è stato ancora più caldo e che ha trascinato le padrone di casa del Nebraska Cornhuskers alla vittoria per 3-0 (25-14, 25-14, 25-13) sull’Omaha Mavericks. Ma il divario fra le due squadre era conosciuto, con le padrone di casa pronte a raggiungere l’obiettivo delle finali nazionali e le ospiti infarcite di matricole e con una squadra proiettata al futuro. Ancora non vuole aprire gli occhi Erica e continua a usare la parola “incredibile”.

ESPERIENZA STRAORDINARIA—   "Di solito alle nostre partite abbiamo un buon pubblico, ma sempre intorno alle 1500 persone. Qui invece è stata una cosa pazzesca, a un certo punto non vedevo neppure la gente, mi sembrava tutto falso, non riesco neppure a descrivere le mie emozioni". Una notte non è stata sufficiente per smaltirle e si è rimessa in viaggio per una nuova gara magari non altrettanto straordinaria ma in grado di rappresentare un ulteriore tassello nella crescita di una ragazza di 21 anni che negli Stati Uniti studia Economia all’Università di Omaha grazie a una borsa di studio per meriti scolastici. Con il sogno, in futuro, di vivere altre emozioni così intense grazie alla pallavolo.

 

Post in evidenza

MA CHE CALDO FA?

EH GIÀ  Rende l’idea di questi giorni di fuoco … 🔥🔥🔥🔥🔥🔥🔥💯💯💯💯💯💯💯💯💯💯😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅✅✅✅✅✅✅✅✅✅✅🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦