venerdì 24 novembre 2023

AUGURI A

PAOLA CORTELLESI

a cura di Rachele Scoditti (fonte Gazzetta dello Sport)

Paola Cortellesi è senza dubbio una delle attrici più amate del cinema italiano e adesso è anche considerata da pubblico e critica una bravissima regista. Riesce sempre a essere perfetta, sia quando ricopre ruoli comici ma anche, e soprattutto, quando le vengono affidati ruoli più seri. Il suo ultimo lavoro, che è anche il primo da regista, C’è ancora domani, è l'ennesima conferma. Dopo essere diventato il film italiano più visto del periodo post pandemico, la pellicola si prepara a raggiungere 18 Paesi esteri di tre continenti. Non ci stupiamo, perché Paola Cortellesi è così: pungente, concreta e sa arrivare al cuore delle persone. Fuori dai suoi ruoli più seri, siamo abituati a vedere Paola Cortellesi sempre sorridente, ironica, divertente e carismatica. Sarà anche merito di tutto lo sport che fa? Senza dubbio! L’attività fisica principale dell’attrice italiana è il nordic walking. “Questo tipo di sport ha dei grandi vantaggi a livello psicologico. Chi, come me, svolge un lavoro frenetico e stressante, anche se linfa di vita, ha bisogno di scaricare la tensione accumulata e di fare il rifornimento di energia prendendo una bella boccata d’aria. Avvicinarsi al nordic walking è un incentivo, innanzitutto, a ritagliarsi un paio d’ore al di fuori della routine quotidiana: i diversi profumi, colori, paesaggi sono un toccasana per la nostra psiche. Sarà anche un’ovvietà, ma il tempo speso per noi è quello che più ci ripaga, in termini di salute e benessere!” ha raccontato.

Il nordic walking non è però l’unica attività fisica che pratica. L’attrice non ama lo sport al chiuso e cerca di dedicarsi sempre a diversi tipi di allenamento. Pilates, ginnastica posturale e nuoto - con lezioni sia singole che di gruppo - sono assolutamente fondamentali per lei, non solo perché stimolano i muscoli in tanti modi diversi, ma anche perché le permettono di controllare i suoi problemi alla schiena come la scoliosi, diagnosticata quando aveva 12 anni. Per quanto riguarda il calcio, Paola Cortellesi ha sempre precisato di non essere una grande esperta. Ma a Roma, tendenzialmente, si tifano due squadre. Roma o Lazio. E le simpatie dell’attrice italiana vanno alla prima: “Sono tifosa della Roma per simpatia dei romanisti e perché come tutti i romani ho avuto una passione per Totti. Però devo ammettere, tifo Roma anche per far contenti mio padre e mio fratello. A casa mia l’altra squadra nemmeno si poteva nominare…”. Dal 2011 Paola Cortellesi è sposata con il regista e sceneggiatore Riccardo Milani, dopo 9 anni di fidanzamento. Una vita insieme, vissuta sempre con lo stesso amore e con la stessa complicità. Anche sul lavoro. Sono infatti numerosi i film in cui Milani ha diretto Cortellesi, come Il posto dell’anima, Piano, solo, Scusate se esisto!, Mamma o papà?, Come un gatto in tangenziale, Ma cosa ci dice il cervello e Come un gatto in tangenziale – Ritorno a Coccia di Morto. Insieme hanno anche una figlia di nome Laura.
 

Post in evidenza

FUTSAL FORTUNA CAMPIONE REGIONALE UNDER 19

SUPERATO IL POLISTENA  (fonte Catanzaro Informa) Il Futsal Fortuna supera meritatamente il Polistena C5 nella finale del “PalaSparti” di Lam...