domenica 28 gennaio 2024

ECLISSI TOTALE DI SOLE IN ARRIVO

UNO SPETTACOLO UNICO DA NON PERDERE

Una eclissi totale di Sole è uno degli eventi astronomici più interessanti e coinvolgenti che un uomo possa osservare. Per goderne a pieno sono fondamentali due condizioni: un cielo sgombro da nuvole e trovarsi nel punto giusto del pianeta quando essa si verifica. In effetti può essere frustrante sapere che una eclissi solare si verificherà senza poterla vedere perché concede il suo spettacolo in un punto del globo geograficamente lontano e magari complicato da raggiungere. Una eclissi totale di Sole è un evento non così frequente, catalogabile tra i fenomeni naturali rari, per questo si cerca di fare il possibile e anche l’impossibile per non perdersela. Il 2024 ne regalerà una meravigliosa, ma non sarà per tutti, per il motivo sopra citato. Scopriamo insieme dove e quando godere dello spettacolo del Sole che si oscura in cielo.

Quando e dove sarà la prossima eclissi totale di Sole

Nel pomeriggio dell’8 aprile 2024 la Luna si frapporrà tra la Terra e il Sole, per regalarci una eclissi totale perfetta che durerà per svariati minuti. Purtroppo il regalo non è per tutti e, soprattutto, non riguarderà l’Italia. L’attesissimo evento astronomico sarà infatti visibile solo dall’America settentrionale e più precisamente da una stretta striscia di terra che attraversa Messico, Stati Uniti e una piccola porzione del Canada. Il bacino di pubblico potenziale è di 31 milioni di fortunati, ma c’è da scommettere che molti altri affronteranno viaggi più o meno lunghi per recarsi in questi territori e non privarsi dello spettacolo. Non sarà comunque una trasferta economicamente indolore, considerando che i prezzi di hotel e alloggi sparsi per quei territori sono da tempo schizzati alle stelle. E per chi non potrà esserci fisicamente? In questo caso la tecnologia viene in soccorso, grazie a dirette streaming che permetteranno a tutti di godere da remoto dell’eclissi di Sole.

Perché sarà un evento unico nel suo genere

Una eclissi di Sole non è solo un evento astronomico raro, ma è un avvenimento che ha avuto anche una sua importanza dal punto di vista storico. Proprio grazie all’oscuramente del Sole, infatti, è possibile osservare le stelle in pieno giorno. Nel lontano 1919 l’astronomo Arthur Eddington fu in grado di confermare per la prima volta la correttezza della teoria della relatività generale di Einstein proprio durante l’oscuramento del disco solare. Nella fattispecie l’eclissi prevista per la primavera del 2024 sarà ancora più speciale di altre osservate in passato. Innanzi tutto perché sarà visibile in una zona densamente abitata e non in qualche angolo sperduto del pianeta o in mezzo a qualche oceano, come spesso accade. Infatti il 70% della Terra è ricoperta di acqua, quindi dal punto di vista probabilistico è facile il fenomeno sia ad appannaggio solo di qualche barca in navigazione. Inoltre l’ultima eclissi totale di Sole visibile dagli Stati Uniti nel 2017 coincideva con una attività solare lontana per intensità a quella prevista ad aprile 2024. Gli scienziati sono molto interessati al confronto tra i due eventi per studiare lo stato di salute della nostra stella.

Cosa si intende per eclissi totale di Sole

Per capire l’eccezionalità di una eclissi totale di Sole bisogna innanzitutto distinguere tra eclissi lunari e solari. Una eclissi di Luna si verifica quando la Terra si frappone tra il Sole e il nostro satellite, oscurandolo. È un evento molto più frequente rispetto all’eclissi solare per questo in molti non danno più troppo peso all’avvenimento. Il discorso cambia quando è la Luna a frapporsi tra Sole e nostro pianeta. Se la Luna copre completamente il disco solare si parla di eclissi solare totale: qui la luce del giorno diminuisce notevolmente, e si può vedere la corona solare, che è la parte più esterna dell’atmosfera della nostra stella. L’osservazione non è solo uno spettacolo in sé, ma anche una occasione per capire meglio l’attività del Sole che, a seconda dei periodi, può causare problemi ai satelliti attraverso le sue radiazioni. Di contro in un’eclissi solare parziale solo una parte del Sole viene oscurata dalla Luna. Questo evento è visibile da regioni più vaste, ma lo spettacolo regalato non è paragonabile a quello di una eclissi totale. Ogni volta che si rivolte lo sguardo verso il Sole, è bene ricordare l’importanza di proteggere gli occhi: la mancanza di opportuni filtri può causare danni molto seri alla vista.

 

Post in evidenza

PALLANUOTO: ORIZZONTE DI GLORIA

CATANIA QUINTO SCUDETTO DI FILA Battuto il Padova 14-12 in gara-3, per le siciliane è il 24° titolo. Miceli e la dedica al dirigente scompar...