martedì 23 gennaio 2024

LE SAGRE NEL WEEKEND

ECCO GLI APPUNTAMENTI 

Il mese di gennaio volge al termine e, nelle giornate del culmine dell’inverno, i sapori sono intensi e tipici del periodo che, almeno sulla carta, dovrebbe essere il più freddo dell’anno. Protagoniste delle sagre gastronomiche del fine settimana sono la polenta e le minestre tipiche della cultura contadina, ma anche il radicchio rosso, prezioso ortaggio IGP nella zona di Treviso, e alcuni dolci dal gusto intenso. Ecco allora gli eventi più interessanti dell’ultimo weekend di gennaio, da venerdì 26 a domenica 28.

MOSTRA DEL RADICCHIO ROSSO DI TREVISO IGP TARDIVO, Zero Branco (Treviso) – C’è tempo fino a domenica 28 gennaio per scoprire tutta la bontà del radicchio rosso di Treviso IGP tardivo, nella bella festa organizzata a Zero Branco, in provincia di Treviso. L’ortaggio è caratterizzato dal colore rubino-violaceo venato di bianco e dal tipico sapore amarognolo. Il radicchio di Treviso, dalla forma allungata e le foglie affusolate, è il più pregiato e apprezzato dai cuochi che con esso sanno creare mille ricette. Per celebrarlo è stato messo a punto un programma ricco di attività ed eventi, con stand gastronomici allestiti in via Taliercio, che propongono diverse specialità a base di radicchio, abbinamenti con altri piatti e prodotti tipici: il radicchio ad esempio si può assaggiare nel risotto, con lo spezzatino, impanato, nella pizza, e perfino, a sorpresa, nella birra, nella grappa al radicchio e, per chiudere in dolcezza il pranzo, in uno squisito muffin con radicchio e noci. Informazioni: www.prolocozerobranco.it.

FESTA DEL RADICCHIO ROSSO, Dosson (Treviso) – Radicchio protagonista a Dosson, sempre nel Trevigiano, da venerdì 26 gennaio a domenica 11 febbraio, per tre gustosi weekend di festa. Anche in questo caso, gli stand gastronomici propongono il radicchio IGP a cena dal venerdì alla domenica dalle ore 19.00, e il sabato e la domenica anche a pranzo dalle ore 12.00 alle 15.00. Domenica 28 gennaio si festeggia il radicchio anche con un annullo filatelico. Prenotazione obbligatoria. Informazioni: radicchiorossodosson.it.

FESTIVAL DE LA CAZOEULA, Cantù (Como) – Continua fino a giovedì 29 febbraio il Festival de la Cazoeula, una gustosa occasione di conoscere e gustare il più tipico dei piatti della tradizione contadina brianzola. Appuntamento a Cantù, in provincia di Como, e in alcuni comuni della Brianza. La cazoeula è una minestra a base di verze, costine e cotenne, spesso accompagnata da polenta gialla: è il piatto invernale per eccellenza, tipico della tradizione contadina locale. Cantù e varie località della Brianza lo celebrano in un festival che si ripete da ormai una decina d’anni, con lo scopo di preservare e valorizzare la tradizione di questo piatto. Fino al 29 febbraio sono più di 30 i ristoranti della zona che propongono questo gustoso piatto, con rinomati chef brianzoli che si sfidano per aggiudicarsi la “Cazouela d’Oro”, il trofeo assegnato da due giurie d’eccezione: una tecnica, composta da chef dell’Associazione Cuochi della Provincia di Como e da giornalisti di settore, e una “popolare“, composta dagli avventori invitati a votare  sul sito di riferimento il proprio ristorante preferito. Informazioni: www.festivaldelacazoeula.it.

SAGRA DEL SABADONE, Massa Lombarda, (Ravenna) – Il Sabadone, dolce tipico di Massa Lombarda, nel Ravennate, è un fagottino ripieno di una crema densa a base di mosto d'uva, farina di castagne, mostarda e frutta secca. Il dolce prende nome dalla “saba”, un distillato del mosto d’uva ottenuto dopo una lunga bollitura, e utilizzato come ripieno insieme agli altri ingredienti. L‘occasione per assaggiare questo dolce dal sapore intenso è la festa patronale dedicata a San Paolo. ricordato il 25 gennaio. La festa, iniziata domenica 21, prosegue fino a domenica 28 gennaio. Nel corso dei fine settimana, chi vuole un sapore salato da gustare prima del dolce, trova negli stand gastronomici polenta e piadina farcita; sabato 27 gennaio c’è anche il Mercatino degli Hobbisti, installato in Piazza Matteotti, Corso Vittorio Veneto e Via Pace dalle ore 7.00 alle 17.00. In Piazza Mazzini c’è anche il luna park per tutta la settimana. Gli orari della sagra sono: domenica, lunedì e martedì dalle ore 10.00-13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00; mercoledì, giorno del Santo Patrono, dalle ore 9.00 alle ore 19.00; sabato 28, dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Informazioni: www.prolocomassalombarda.com.

SAPEUR, Forlì – Appuntamento da venerdì 26 a domenica 28 gennaio con i sapori buoni e genuini dei prodotti provenienti dalle micro-economie locali. Alla fiera di Forlì sono presenti oltre 150 espositori dei più deliziosi prodotti agroalimentari, in bella mostra per la gioia di curiosi e golosi. SapEur, la fiera del prodotto tipico di qualità, giunge alla edizione numero 20 e propone ai visitatori stand gastronomici regionali, assaggi gratuiti per tutti i palati, centinaia di prodotti alimentari tipici e artigianali. Sono in programma anche corsi professionali e d’aggiornamento, mostre, show cooking con i migliori chef, laboratori gratuiti per grandi e piccini e molto altro ancora. Ci sono anche i padiglioni dedicati al “Forlì Wine Festival”, dedicato alla produzione enologica dell’Emilia Romagna, e al “Forlì Beer Festival” la sezione dedicata alle birre artigianali italiane ed estere. Infine, ci sono anche l’area tematica “Il cibo è salute”, dedicata alla cucina naturale e  biologica, e lo spazio “Le vie del Verde“, dedicato all’orticoltura. Orari: venerdì dalle ore 14.00 alle ore 22.30; sabato dalle ore 10.00 alle ore 22.30; domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Informazioni: www.sapeur.it.

SAGRA DELLA POLENTA, Vallinfreda (Roma) – Appuntamento domenica 28 gennaio dalle ore 12.00 alle 15.00 nella piazza del Mercato di Vallinfreda (Roma) per la tradizionale Sagra della polenta, organizzata dalla Proloco Vallinfreda. La polenta viene preparata secondo la tradizione, servita su scifette (i tradizionali piattini in legno che poi vengono omaggiati ai partecipanti) e accompagnata da panino con salsiccia cotta alla brace e verdura. Non manca ovviamente il buon vino. INFO: www.facebook.com.

SAGRA DELLA BRUSCHETTA, Casaprota (Rieti) – Appuntamento sabato 27 e domenica 28 dalle ore 10.00 con la 61esima edizione di questa bella sagra, dedicata a uno dei piatti tipici e all’ottimo olio locale. Sono in programma degustazioni, spettacoli folcloristici, mostre, musica dal vivo e visite guidate dedicate al prelibato olio extravergine di oliva di altissima qualità, dal sapore intenso e aromatico, già apprezzato dagli antichi Romani, perfettamente esaltato dal pane artigianale “passato” alla brace per sottolinearne al meglio il gusto. L’olio può essere apprezzato anche sulla zuppa di farro e tartufo: in alternativa ci sono le  fregnacce alla sabinese (un particolare formato di pasta all’uovo) e le salsicce. Domenica la Pro Loco propone la degustazione delle “saltapadelle” preparate con acqua, farina, sale e mentuccia, mentre sabato la Proloco di Amatrice cucina i famosi spaghetti all’amatriciana. Informazioni: www.facebook.com/casaprota.proloco

LA SAGRA DEL FRIARIELLO, Volla (Napoli) – La tendostruttura di Via Carducci ospita la seconda edizione della Sagra dei Friarelli da venerdì 27 (ora 17.30) a domenica 29 gennaio. Sono in programma, oltre a degustazioni di friarelli, momenti musicali e serate di animazione per tutta la famiglia, anche con Baby Dance, Foto e trucca bimbi; un concerto con musica napoletana e tanto intrattenimento in allegria. 

 

Post in evidenza

FOOTBALL PLAYERS SPEICIAL ONE

DOPO FROSINONE ANCJE CON LA CAVESE. SARÀ UN MESE DI GIUGNO PREGNO DI APPUNTAMENTI  Altra possibilità che verrà concessa ai facenti parte del...