mercoledì 14 febbraio 2024

SQUINZANO-SANREMO GEMELLAGGIO TRA LE DUE CITTA'?

L'ASSESSORE AL TURISMO VALENTINA CASILLI LO CHIEDE AL SUO OMOLOGO DI SANREMO

a cura di Costanza Raino'

Si è appena conclusa l'edizione dei record del Festival di Sanremo, la 74° e  l’ultima dell’era Amadeus. Lo ricorderemo certamente come il Festival più  salentino di sempre, poiché in gara c’erano Alessandra Amoroso, Emma,  i Negramaro e Diodato. Ma c’è un’ altra faccenda che ci farà ricordare  quest’edizione: l’incontro tra  l’Assessore al Turismo della Città di  Squinzano, Valentina Casilli (nella foto) e il suo omologo Giuseppe Faraldi, Assessore al Turismo della Città di Sanremo.
La giovane amministratrice, in trasferta per lavoro a Sanremo ha, infatti, colto  l’occasione  per  
prendere contatto con il suo omologo sanremese Giuseppe Faraldi e ha trascorso la settimana  
festivaliera in città godendo di un punto di osservazione speciale.  
«Ho avuto l’opportunità di fare una chiacchierata con l’Assessore Faraldi –ha  spiegato l’Assessore 
Casilli -,  di  scambiare  due  parole  sul  Festival,  mi  ha  parlato  di  come  si  organizza  e  gestisce  un evento  di  questa  portata,  ma  ho  avuto  anche  l’occasione  di  parlargli  della  nostra  Squinzano  e  di  Casalabate, della Banda dei fratelli Abbate e di Nicola Arigliano»
Ora che ho assunto il ruolo di assessore –ha  aggiunto- ero curiosa di vedere come funziona una 
macchina complessa come quella del Festival, quali sono le problematiche e le strategie. È stata 
un'avventura formativa importante, ringrazio Faraldi per la disponibilità». E continua: «A Squinzano 
e Casalabate (la nostra marina) organizziamo un festival diviso in due momenti, a dicembre e ad  
agosto, vogliamo fare crescere l'evento puntando su musica, cultura, spettacolo e gastronomia. Per 
questo considero molto utile aver assistito al "dietro le quinte" di una grande manifestazione come 
quella matuziana.
E poi c'è l'idea di un  "patto di amicizia" tra i due Comuni: «L'ho proposto a Faraldi. Vorremmo  
creare qualcosa dalle nostre parti come il Festival di Castrocaro e magari far venire tutti gli anni qui 
a Sanremo il vincitore della gara canora. Il nostro Nicola Arigliano partecipò al Festival della Canzone 
italiana nel 1964.  Lui si è dimostrato da subito contento ed entusiasta dell’idea,  perciò da oggi  
lavoreremo per creare questo “gemellaggio” (che oggi si definisce patto d’amicizia) con il Comune 
di Sanremo, che speriamo possa essere alla base di future collaborazioni. Squinzano e Sanremo, 
due città unite nel nome della musica»
«Torno  in  Puglia  –conclude l’Assessore Casilli  - con un bagaglio di esperienze che mi sarà utile  
nell'attività di amministratrice. Il nostro festival ha una ricaduta turistica importante e ritengo possa 
ancora  crescere. Un altro degli obiettivi che mi sono data in qualità di assessore al Turismo è  
riportare sotto i riflettori la nostra  produzione vinicola, che un tempo era molto apprezzata. Poi  
purtroppo nel corso degli anni molte aziende hanno abbandonato il campo, non ci diamo per vinti». 

 

Post in evidenza

PLAYOFF LEGA PRO

SEMIFINALI AVELLINO VS VICENZA E CARRARESE VS BENEVENTO  Gli irpini piegano 2-1 il Catania, colpo Vicenza a Padova. Juve U23 e Torres si arr...