venerdì 29 marzo 2024

BREITLING NAVITIMER 41 E COSMONAUTE B12

UN GIOIELLO AL POLSO

Breitling amplia la gamma del Navitimer (il primo orologio da polso per piloti ad abbinare un cronografo e un regolo calcolatore computazionale) con il Navitimer GMT e l’Automatic 41 a tre lancette, oltre ad un’edizione limitata del Cosmonaute a carica automatica (il Cosmonaute è una versione a 24 ore del Navitimer). Breitling ebbe un ruolo chiave nella nascita del volo commerciale. I suoi segnatempo di bordo divennero un equipaggiamento di serie prima sugli aerei ad elica, poi sui jet prodotti dai principali costruttori mondiali di aeromobili. Il Navitimer era dotato di un regolo calcolatore circolare che consentiva ai piloti di effettuare calcoli fondamentali che permettevano loro di rilevare la velocità di decollo o il consumo di carburante. Breitling iniziò a riprogettare la linea Navitimer nel 2022, a partire dal cronografo originale. La posizione centrale della scala a 24 ore del GMT e l’aspetto nitido dell’Automatic garantiscono che il complicato regolo calcolatore spicchi visivamente, snellendo al contempo l’estetica generale. Breitling ha inserito una lunetta dentellata per conferire un tocco moderno e alternato finiture lucidate e satinate.

I cinturini sono  in pelle di coccodrillo e i bracciali hanno la chiusura a farfalla. La palette comprende quadranti neri, blu, argento, blu ghiaccio e verdi, inseriti in una cassa in acciaio o in oro rosso 18 carati e una variante bicolore per l’Automatic. Le versioni completamente in oro portano la dicitura Origins, a simboleggiare l’oro estratto responsabilmente. Nel 1962, l’astronauta Scott Carpenter della missione Mercury Seven si rivolse a Breitling con una richiesta speciale: modificare il design del Navitimer per renderlo adatto all’esplorazione nello spazio. Carpenter chiese un quadrante a 24 ore per distinguere in orbita il giorno dalla notte. Breitling accettò e tenne fede alla sfida e il Navitimer personalizzato, soprannominato in un secondo momento Cosmonaute, accompagnò Carpenter nella sua missione del 24 maggio 1962, diventando così il primo orologio da polso svizzero portato nello spazio. Per celebrare il 140mo anniversario, Breitling presenta un’edizione limitata del segnatempo a 24 ore. Questa volta, tuttavia, la modifica principale è un movimento cronografico a ricarica automatica, il Calibro di manifattura Breitling B12. La nuova versione è limitata a 250 esemplari ed è disponibile in esclusiva nelle boutique Breitling e online. È dotata di una cassa in oro rosso 18 carati, corredata da un quadrante verde intenso, da cifre dorate e dal cinturino in pelle di coccodrillo nera. Capovolgendo l’orologio, si nota il fondello aperto che permette di vedere la massa oscillante che cela il movimento B12. Il calibro di manifattura offre circa 70 ore di carica ed è garantito cinque anni. Un’incisione sul fondello riporta la scritta «One of 250» a indicare l’edizione limitata, oltre alla scritta «First Swiss Wristwatch in Space/Navitimer Cosmonaute May 24,1962». Le grandi stelle dello sport Erling Haaland e Giannis Antetokounmpo sono i testimonial di spicco della campagna Navitimer nelle celebrazioni di Breitling per il suo 140° anniversario.
 

Post in evidenza

“SENSAZIONI E SENTIMENTI”

IL LIBRO DI ROBERTO BARTOCCI Presentazione autobiografica "Mi chiamo Roberto Bartocci, sono nato il 15 gennaio del 2006 a Milano, in Lo...