martedì 2 aprile 2024

LE SAGRE DI INIZIO APRILE

TRA GUSTO E FIORI

Il calendario di sagre nel primo fine settimana successivo alla Pasqua è costellato di appuntamenti di primavera all’insegna dei colori e dei sapori, tipici del risveglio della natura: non solo eventi golosi per appagare il palato, ma anche manifestazioni floreali per godere i colori e i fiori di stagione. Ecco i nostri preferiti, per un fine settimana di relax e divertimento, in compagnia della famiglia e degli amici, nei giorni 5-7 aprile.

SAGRA DEL SALAMINO, Moncestino (Alessandria) – Appuntamento domenica 7 aprile a partire dalle ore 10.00 in piazza Marconi, per la tradizionale Sagra del salamino, luogo di delizie per chi ama i sapori intensi e genuini, in cui fare scorta di prelibati salumi negli stand allestiti per l’occasione e nei banchi gastronomici. Ci sono anche la mostra fotografica, il concorso di disegno per i bambini, spettacoli di clown e intrattenimento. Per informazioni:: www.facebook.com.

ORTOFLORA & NATURA, Carmagnola (Torino) – I Giardini del Castello e i Giardini Unità d'Italia a Carmagnola, in provincia di Torino, si vestono a festa in occasione di questo evento, luogo ideale per imparare le diverse tecniche per curare l'orto e le piante. Appuntamento sabato 6 e domenica 7 aprile con giardinaggio e orticoltura, in una manifestazione in cui imparare a conoscere le diverse piante, scoprirne di nuove, rinnovare il proprio orto e amare la natura. L’evento si svolge in pieno centro, nei due giardini che fanno da cornice a una grande mostra mercato con piante verdi e da fiore, sementi e piantine per vivaisti, floricoltori, orticoltori di erbe aromatiche; e ancora fiori ed erbe di montagna, fiori da arredamento, attrezzature ed impiantistica per orti e giardini, verde urbano e parchi. Sono in programma anche momenti in cui deliziarsi con degustazioni, partecipare a laboratori, visitare la mostra/mercato dei piccoli animali e fare shopping tra le eccellenze agroalimentari e artigianali del territorio. Orari: dalle ore 09.00 alle ore 19.00. Ingresso gratuito. Informazioni: www.facebook.com.

MESSER TULIPANO, Castello di Pralormo (Torino) – Continua la 24esima edizione della manifestazione che, fino al 1° maggio, anima di colori e profumi primaverili il parco storico del Castello di Pralormo: “Messer Tulipano!” mette in bella mostra 100.000 tulipani e narcisi in fioritura nel parco del Castello, in  bella mostra di sé in un piantamento rinnovato nelle varietà e nell’aspetto, ma rispettoso del progetto realizzato nel XIX secolo dall’architetto di corte Xavier Kurten, artefice di alcuni dei più importanti giardini delle residenze sabaude. Le aiuole sono progettate in forme diverse ma sempre senza alterare l’impianto storico e prospettico del parco. Nelle pertinenze sono allestite mostre ed esposizioni a tema; aree specifiche sono riservate al giardinaggio, alle eccellenze enogastronomiche del territorio e alle degustazioni, e allo shopping. Ci sono anche zone pic-nic e, nei negozi del paese, la possibilità di acquistare i prodotti delle cascine locali. Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 18.00 sabato, domenica e festivi dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Informazioni: www.castellodipralormo.com.

FLORA ET DECORA, Milano - L'Arco della Pace di Milano si trasforma in arco della bellezza: dal 5 al 7 aprile questo storico e rinomato contesto milanese, luogo di incontro di arte, storia e movida, raccoglie espositori provenienti dalla Lombardia e da altre parti d’Italia con le loro proposte suddivise in tre sezioni: FLORA, dedicata al florovivaismo, DECORA, con un'ampia selezione di artigiani, e RISTORA, che negli ultimi anni  si sta affermando come nuovo polo di attrazione, dedicato all’enogastronomia Italiana d’eccellenza. Sono a disposizione dei visitatori un vasto assortimento di fiori e piante dei migliori florovivaisti italiani, pronti a raccontarle e suggerirle in funzione di ogni specifica richiesta, tante raffinate decorazioni per il giardino, la casa o il terrazzo; ci sono poi tessuti e capi di abbigliamento realizzati con filati naturali, come la canapa, il lino, il cotone e la lana; e ancora essenze, profumi, oli, estratti, saponi e creme. Infine, un'area dedicata al settore agroalimentare, con prodotti di altissima qualità e con il meglio della produzione enogastronomica Sitaliana.  Tra gli eventi, sono da ricordare la Garden School e le visite guidate nei luoghi storici della zona, tra cui il parco Sempione, il Castello Sforzesco e l’Arena Civica. Orari: venerdì e sabato, dalle ore 10 alle ore 20; domenica, fino alle ore 19. Ingresso libero. INFO: https://www.floraetdecora.it/.

FIRENZE FLOWER SHOW, Firenze - Giardino Corsini è la splendida cornice in cui, sabato 6 e domenica 7 aprile, si svolge la nuova edizione di Firenze Flower Show, la mostra mercato di piante rare e inconsuete: una tra le principali manifestazioni florovivaistiche nazionali che, come sempre, riempie il giardino di colori e profumi. Circa 70 espositori portano a Firenze molte varietà di piante provenienti da tutto il mondo, specie botaniche particolari, introvabili e di grande qualità, accompagnate da prodotti artigianali unici, sempre a tema “green”. Non manca una vasta collezione di piante grasse, davvero singolari, e un vero e proprio museo degli agrumi, con esemplari antichi e rari. Ci sono poi alberi da frutto, piante aromatiche, graminacee ornamentali, piante perenni, aceri giapponesi, curiose piante carnivore e una vasta collezione di rose antiche e moderne. Grande spazio anche ai prodotti artigianali, sempre a tema floreale, dall’arredamento da giardino alla ceramica fino ai gioielli, e molti prodotti gastronomici per la gioia del palato, da degustare o acquistare al corner enogastronomico allestito all’interno della manifestazione. Ci sono infine i corsi e altre attività che esperti del settore hanno organizzato per rendere ancora più coinvolgente la visita. Tutte le attività sono gratuite, mentre l’ingresso alla manifestazione è a pagamento. Orari: dalle ore 9.00 alle ore 20.00 con orario continuato. Informazioni: www.firenzeflowershow.com.

FESTA DEL CINGHIALE E DEL TORTELLO, Vicchio di Mugello (Firenze) – Continua fino al 7 aprile, l’evento dedicato al sapore intenso del cinghiale, che si snoda lungo sei week end consecutivi, da vivere immersi nella natura del Lago Viola, a Vicchio di Mugello, sulle colline toscane. Circondati dalla splendida cornice naturale del lago Viola, a pranzo (il sabato, la domenica e i festivi) e a cena, o negli stand gastronomici al coperto, i visitatori possono godersi i piatti classici della gastronomia locale, dai tortelli di patate rigorosamente fatti a mano, al peposo o al carrè di cinghiale, oppure squisite bistecche alla brace e molte altre specialità. Ci sono anche l’area giochi per i bambini, uno spazio merende e momenti di intratterranno. A disposizione un parcheggio con area gratuita per la sosta camper. www.facebook.com.

SAGRA DELL'ASPARAGO, Canino (Viterbo) – La sagra, organizzata dalla Pro Loco di Canino, in programma da venerdì 5 a domenica 7 aprile, celebra la bontà e le virtù salutari dell’asparago verde, prodotto tipico della tradizione contadina locale e non facile da trovare perché cresce lungo pendii scoscesi e nascondendosi fra le erbacce. In questo tratto dell'Alto Lazio è noto come il "mangiatutto" perché non si scarta nessuna delle sue parti: sapientemente abbinata, ciascuna può regalare ai piatti un sapore particolare. In occasione della sagra l’asparago viene proposto in mille preparazioni, dal primo al dolce, sempre accompagnato da olio extravergine d'oliva: dalle lasagne con asparagi e salsiccia, al rollè farcito e degli asparagi al forno, oppure un particolare semifreddo all'asparago proposto in degustazione; da non dimenticare, la frittata più grande del mondo, preparata in piazza con 1.500 uova e oltre un quintale di asparagi. Il ricco programma della festa prevede, oltre ai momenti gastronomici, anche spettacoli, mostre, competizioni e intrattenimenti per bambini. INFO: www,facebook.com.

SAGRA FALIA E BROCCOLETTI, Priverno (Latina) – Domenica 7 aprile, a partire dalle ore 9 del mattino, prende il via l’edizione n. 18 di questa bella sagra che celebra la cucina e la cultura locale. In piazza del Comune, la sagra propone tante delizie gastronomiche, con i pitti prelibati della tradizione locale a cominciare dalla falia, un pane tipico della tradizione contadina, dalla forma allungata, preparato con acqua, farina, lievito naturale e olio extravergine di oliva, accompagnato per tradizione ai .broccoletti tipici della Valle dell’Amaseno. Informazioni: www.facebook.com. 

 

Post in evidenza

FUTSAL FORTUNA CAMPIONE REGIONALE UNDER 19

SUPERATO IL POLISTENA  (fonte Catanzaro Informa) Il Futsal Fortuna supera meritatamente il Polistena C5 nella finale del “PalaSparti” di Lam...