domenica 28 aprile 2024

VOLLEY FEMMINILE, CONEGLIANO CAMPIONE!

SESTA VOLTA CONSECUTIVA

(fonte Gazzetta dello Sport)

Campione d’Italia. Per la sesta volta consecutiva, la settima nella storia del club, la Prosecco Doc Imoco Conegliano conquista il tricolore. E lo fa completando il triplete italiano in giro per l’Italia: Supercoppa vinta a Livorno battendo Milano, Coppa Italia conquistata a Trieste bissando il successo su Egonu e compagne e questa sera lo scudetto al PalaWanny di Firenze davanti a 3.500 spettatori.

SCANDICCI-CONEGLIANO 1-3 (25-23, 17-25, 17-25, 21-25)— In gara-4 le campionesse d’Italia subiscono la partenza a tutta di Scandicci, perdono il 1° set, ma rialzano la testa e guidate da Haak trionfano 3-1. Conegliano si conferma club in grado di dominare in Italia: 15° titolo consecutivo (5 scudetti, 5 Coppe Italia, 5 Supercoppe), non perde nel nostro Paese dalla Coppa Italia del febbraio 2019 a Verona. Ora per completare la stagione perfetta l’appuntamento è per il 5 maggio ad Antalya (Turchia) per la finale di Champions League contro il Vero Volley di Paola Egonu.

LA PARTITA—  Parte bene Scandicci cavalcando a dovere tutta l’energia di Antropova (7 punti nel 1° set) mentre Conegliano si fa sorprendere dalla partenza a razzo della squadra di Barbolini. Il tecnico modenese si inventa il cambio in battuta Diop per Zhu e la mancina ripaga la fiducia del tecnico con una prima spallata al set (dal 18-18 al 20-18). L’Imoco ha la forza di rientrare ma nel punto a punto finale risolve un ace di Carol. Le ragazze di Conegliano sono delle pantere ferite e al cambio di campo reagiscono confezionando il break dell’allungo con il turno in battuta di Lubian (2 ace). Chiuso il parziale 25-17 Wolosz e compagne non hanno più mollato la presa e anche nel 3° set non hanno lasciato spazio alla Savino del Bene che dopo essersi portata avanti 7-5 a via via ceduto sotto i colpi di Plummer (6 nel parziale) e alla capacità di Conegliano di vincere tutti gli scambi lunghi affidandosi al talento di Haak (13 punti nel 3° set). Ultimo parziale condotto con margine dall’Imoco (15-10 il massimo vantaggio) prima di subire l’ultimo disperato rientro di Scandicci (muro del 20-20 su Robinson). Ma le venete vedono il traguardo e risprintano con Plummer. L’ultimo punto scudetto è un errore al servizio di Antropova.

 

Post in evidenza

WHATSAPP TRUFFA DEL CODICE A 6 CIFRE

ECCO COSA FARE Su WhatsApp è tornata in voga il raggiro che permette di rubare il proprio profilo e relativi gruppi. L'allerta scatta co...