mercoledì 3 luglio 2024

EFFETTO TAYLOR SWIFT

COSA STA SUCCEDENDO

Manca davvero poco alle due date italiane del tour di Taylor Swift: i biglietti del treno per arrivare a Milano sono già praticamente introvabili È praticamente impossibile trovare posto su uno qualsiasi dei treni in viaggio verso Milano, per chi vuole viaggiare la prossima settimana: è una delle conseguenze di quel fenomeno che ha preso il nome di “Swiftconomics”, ovvero della capacità di Taylor Swift (e del suo tour) di generare effetti economici rilevanti nelle città in cui si esibisce. Ecco che cosa sta succedendo in questi giorni nel capoluogo lombardo.

Taylor Swift a Milano: biglietti per i treni in esaurimento

Taylor Swift è stata eletta una delle donne più influenti al mondo, un vero primato per un’artista musicale che è certamente molto amata dal pubblico (a tal punto da battere persino figure femminili che hanno dato un fondamentale contributo alla politica o alla scienza internazionale). Il suo Eras Tour è stato l’evento del 2023, e si conferma tale anche quest’anno: sono moltissime le tappe previste nelle principali città europee, dove i fan si stanno già accalcando per assistere ai concerti della loro popstar preferita. Il 13 e il 14 luglio 2024 toccherà a Milano: la Swift sarà in Italia per due date che sono già sold out da mesi, e in moltissimi rincorrono i pochi biglietti in vendita sul web a prezzi inaccessibili. Si prevede dunque un’affluenza esagerata in città, nel corso della prossima settimana. Tutto ciò, ovviamente, non può che avere numerosi effetti (anche a livello economico) che coinvolgono la popolazione. Un esempio? I treni: già da adesso è quasi impossibile acquistare un biglietto per andare a Milano nei giorni dei concerti. Secondo il nuovo studio condotto da Trainline, piattaforma specializzata nell’acquisto di biglietti per treni e pullman, il numero di passeggeri sui treni in direzione della città meneghina è aumentato a dismisura rispetto alla settimana precedente. Addirittura, nella tratta da Napoli a Milano si registra un +117%, mentre i convogli in partenza da Roma segnano un +92%. Incremento anche per la tratta Firenze-Milano, che guadagna un +69%. Insomma, questa è l’ennesima conferma che Taylor Swift ha davvero la capacità di generare economia. Non solo: l’indagine rivela che i fan di Taylor Swift amano muoversi in treno, scegliendo dunque i mezzi pubblici alle auto. Ciò non ha valore solo all’interno dei confini nazionali, come dimostrano i dati: sempre Trainline ha infatti evidenziato che, nel periodo dei concerti milanesi della popstar, i treni in viaggio da Zurigo a Milano hanno registrato un aumento nel numero dei passeggeri pari al 360%.

L’effetto Taylor Swift: cosa sta succedendo

Gli esperti hanno addirittura dato un nome a questo fenomeno: si tratta della “Swiftconomics”, ovvero l’influenza economica di Taylor Swift, che è capace di generare notevoli attività economiche con il suo tour mondiale. I concerti della popstar generano profitti in ogni ambito, anche quello dei trasporti pubblici, come ha evidenziato il report di Trainline. Secondo un’altra indagine, negli Stati Uniti i suoi fan hanno speso in media 1.300 dollari a testa per ogni spettacolo. In Europa la situazione non è molto diversa, visto che le città toccate dall’Eras Tour hanno già registrato incredibili influenze in ambito economico. Non è certo una novità che i grandi eventi internazionali abbiano anche questo effetto, ma il tour di Taylor Swift ha già battuto alla grande alcuni degli spettacoli che finora avevano movimentato il maggior numero di persone e di risorse economiche.

Post in evidenza

COPPA DAVIS

LE SCELTE DI VOLANDRI: C’È SINNER E PER LA PRIMA VOLTA VOLANDRI Si riparte a settembre con la fase a gironi, dove l'Italia affronterà in...