sabato 30 gennaio 2021

COPPA LIBERTADORES

SANTOS - PALMEIRAS LA FINALE

La Coppa Libertadores celebra l’ultimo atto e il Maracana è pronto ad accogliere la finale più surreale in 61 anni di storia. Tutta colpa della pandemia, che obbligherà Santos e Palmeiras a giocarsi il titolo continentale senza una cornice di pubblico all’altezza del mitico impianto carioca. Ma resta la portata storica di una sfida che per la prima volta celebrerà il trionfo continentale di una squadra brasiliana nel tempio del calcio verdeoro. L’evento in programma questa sera (calcio d’inizio alle 21 ora italiana, diretta su Dazn) sarà trasmesso in 191 Paesi e servirà per definire l’ultima qualificata al Mondiale per Club che prenderà il via la prossima settimana.

TRAGUARDI E PRESTIGIO  Chi trionferà questa sera al termine del torneo più lungo di tutte le precedenti 60 edizioni (complice lo stop di sette mesi causa lockdown), si metterà in tasca un premio di 12 milioni di dollari, a cui aggiungerne altri 7 derivanti dalle conseguenti qualificazioni alla prossima Libertadores, alla Recopa e al Mondiale per Club. Compresi i bonus e i premi per i risultati ottenuti sino alla finale, Santos e Palmeiras si giocano una cifra di poco superiore ai 20 milioni. Niente a che vedere con il bottino che mette in palio ogni anno la Champions, ma comunque un bel gruzzolo in tempi di crisi come quelli odierni. Poi ci sono il prestigio e la storia, con il Santos che insegue il quarto titolo dopo quelli del 1962, 1963 e 2011 per diventare il club brasiliano con più Libertadores in bacheca e il Palmeiras che va invece a caccia del bis dopo l’unica gioia datata 1999.

 

Post in evidenza

INSTAGRAM

NON SOLO SPORT Entra a far parte della community più bella d’Europa. Collaborazioni gadget e pubblicità. Segui e fai seguire @non_solo_sport...