sabato 27 febbraio 2021

GLOBEN PADEL

A STOCCOLMA IL TEMPORARY CLUB PIU' GRANDE DEL MONDO

 Ai tempi della pandemia, la voglia di padel anche in Svezia è fortissima ed ecco come la Ericsson Globe Arena diventa il Globen Padel. Dopo aver ospitato per oltre 30 anni concerti ed eventi internazionali, diventa oggi l’edificio più grande del mondo a ospitare un playground indoor temporaneo dedicato al padel. Ha “inaugurato” pochi mesi fa, in piena pandemia, il progetto spagnolo “a tempo” firmato J’hayber, che vanta ben 14 campi da padel, di cui 12 tradizionali, 2 singoli e un soffitto a disposizione di “appena” 85 metri. Questa incredibile location, che può contare su una capienza di 17.000 spettatori, oggi prende il nome di Globen Padel, quale ennesima dimostrazione di quanto questo sport stia crescendo anche in Svezia e di come possa trasformarsi nel “club” più originale del pianeta.

A chi è venuta questa bella idea?

"È stato l’incontro di due situazioni e 'ambizioni' diverse; da una parte i fondatori del Globen Padel stavano cercando da tempo a Stoccolma dei posti dove fare dei campi; dall’altra, la società che gestiva l’Ericsson Globe era alla ricerca di nuove opportunità a causa dell’annullamento di tutti gli eventi programmati per l’emergenza".

L’Arena sarebbe spettacolare per una tappa del World Padel Tour?

"Sarebbe fantastico e il posto perfetto per ospitare una tappa del WPT; gli svedesi adorerebbero vedere un giorno questo evento all’interno dell’Ericsson Globe".

Anche in Svezia il padel sta crescendo velocemente. Cosa ne pensi?

"È incredibile vedere persone di ogni età che si divertono a giocare insieme e oserei dire, ovviamente sono di parte, che il padel diventerà in pochi anni uno dei nostri sport nazionali".

E finita l’emergenza virus?

"L’Arena si chiama ancora Ericsson Globe, noi abbiamo noleggiato lo spazio che tornerà alla sua origine, inclusa l’organizzazione di eventi e concerti".

 

Post in evidenza

ITALIA IN RIMONTA SULL’ALBANIA

BUONA LA PRIMA Albanesi avanti dopo 23", il pareggio all'11', il vantaggio azzurro 5' dopo. Nell'altra gara del girone ...