mercoledì 31 marzo 2021

FITNESS

TRE SEGNALI CHE TI STAI ALLENANDO TROPPO

Allenarsi è un’abitudine positiva al 100%, ma bisogna stare attenti a non esagerare: se è vero che il movimento fisico può regalare salute e benessere, esagerare può portare invece all’effetto opposto. Ma come possiamo renderci conto se ci stiamo allenando troppo e stiamo vanificando gli effetti positivi del movimento fisico? Ci sono dei segnali ben precisi che il nostro corpo ci manda e che basta fare attenzione per cogliere: ad esempio, un senso costante di stanchezza o inadeguatezza. Se ogni volta che ci prepariamo per un allenamento siamo stanchi prima di iniziare e convinti che non ce la faremo a portarlo a termine, c’è qualcosa che non va: evidentemente stiamo chiedendo troppo al nostro corpo e alla nostra mente.

Anche il cuore può dirci chiaramente se stiamo esagerando: un battito cardiaco troppo veloce o troppo lento (nell’ordine di 5 battiti in più o in meno al minuto) la mattina appena svegli, a riposo, è un indizio che qualcosa non va. Se questo accade durante un periodo di allenamento ad alta intensità, il motivo potrebbe essere quello: bisogna ovviamente consultare il medico e rivedere subito i piani di allenamento. Altri valori da tenere sotto controllo sono sonno e appetito: se ci rendiamo conto che non dormiamo bene e che spesso siamo inappetenti, c’è decisamente qualcosa che non va. Anche in questo caso, d’obbligo un consulto medico, ma anche un esame di coscienza in termini di allenamento: stiamo esagerando con l’intensità, con il carico, con la frequenza? La soluzione migliore è sempre quella di farsi seguire da uno specialista, un trainer professionista che può essere individuale oppure lavorare semplicemente in palestra come allenatore: oggi spopolano le applicazioni di fitness, di allenamento o di nutrizione fai-da-te, ma con la salute non si scherza mai e del supporto di un esperto non è possibile fare a meno. Soprattutto se ci si rende conto che qualcosa non va.


 

Post in evidenza

ITALIA IN RIMONTA SULL’ALBANIA

BUONA LA PRIMA Albanesi avanti dopo 23", il pareggio all'11', il vantaggio azzurro 5' dopo. Nell'altra gara del girone ...