domenica 21 marzo 2021

GIOCHI

RIESCI A TROVARE IL PINGUINO NASCOSTO IN QUESTA FOTO?

Internet è un posto fantastico, e lo diventa ancor di più con i puzzle del disegnatore di fumetti Gergely Dudas, noto anche come Dudolf, che fanno dannare e divertire allo stesso tempo gli internauti. L’ungherese Gergely Dudas infatti è solito arricchire la propria pagina Facebook con creazioni che sanno sempre stupire i fan. Stiamo parlando di un personaggio molto seguito sui social, con oltre 150mila followers. Dudolf qualche tempo fa ha proposto una nuova sfida ai fan: trovare il pinguino in mezzo a una moltitudine di tucani. Solamente chi ha una vista pari a quella di un’aquila riesce a risolvere il grattacapo e scovare l’unico esemplare che non è come tutti gli altri.

Potrebbe sembrare un gioco da ragazzi, ma la decisione di Dudolf di disegnare gli uccelli in modo che risultino quasi identici significa in realtà che l’impresa è sorprendentemente difficile. Il post in questione ha ricevuto migliaia di like e centinaia di commenti, con molti utenti che hanno raccontato quanto sia stato difficile risolvere il giochino. C’è chi dice di esserci riuscito ma ammette che sia stato molto più complicato di altri quiz proposti in passato, e per questo non nasconde tutto il proprio orgoglio. Altri invece gettano lo scudo e si arrendono a questa impresa che per molti può risultare impossibile.

Se siete anche voi tra questi ultimi sappiate che il pinguino si nasconde sul lato destro dell’immagine. Lo si riconosce perché il suo becco ha una forma e un colore leggermente diversi da quelli degli altri, ma è innegabile che sia dura trovare le differenze. Gergely Dudas è diventato un fenomeno del web dopo il giochino del trovare un panda nascosto in un gruppo di pupazzi di neve. Era il dicembre del 2015. Ora produce puzzle per la maggior parte delle principali festività e delizia i followers postando edizioni casuali durante l’anno.

 

Post in evidenza

SU INSTAGRAM SPOPOLIAMO

NON SOLO SPORT   Entra a far parte della community più bella d’Europa. Collaborazioni , opportunità di conoscenze e tanto altro ancora. Con ...