mercoledì 7 aprile 2021

AXIOS

ATTACCO HACKER AI REGISTRI ELETTRONICI

Un attacco hacker ha messo ko Axios, il registro elettronico usato da insegnanti e studenti italiani. Le scuole sono dunque costrette a riaprire senza voti da assegnare né assenze da registrare. Si è dovuti tornare alla vecchia maniera: a memoria o, per chi ancora lo usa, alle pagine del diario cartaceo. "Stiamo completando le attività di ripristino dell’infrastruttura - hanno spiegato da Axios Italia - ed i test per le verifiche di sicurezza. Contiamo di rendere disponibili i servizi entro la mattina di domani". La conferma dell'attacco informatico è arrivata direttamente dai profili social di Axios srl che ha provveduto a fare denuncia alla polizia postale per capire come l'attacco, già subito in passato, questa volta sia riuscito a colpire nel segno bloccando tutto.

A quanto pare si tratta di un attacco di ultimissima generazione ma Axios ha assicurato di non aver avuto alcuna perdita di dati: "A seguito delle approfondite verifiche tecniche messe in atto da sabato mattina in parallelo con le attività di ripristino dei servizi, abbiamo avuto conferma che il disservizio creatosi è inequivocabilmente conseguenza di un attacco ransomware portato alla nostra infrastruttura. Dagli accertamenti effettuati, al momento, non ci risultano perdite e/o esfiltrazioni di dati. Stiamo lavorando per ripristinare l'infrastruttura nel più breve tempo possibile e contiamo di iniziare a rendere disponibili alcuni servizi a partire dalla giornata di mercoledì".

 

Post in evidenza

SU INSTAGRAM SPOPOLIAMO

NON SOLO SPORT   Entra a far parte della community più bella d’Europa. Collaborazioni , opportunità di conoscenze e tanto altro ancora. Con ...