martedì 6 aprile 2021

INTERVISTA A VALENTINA VIGNALI

"LA MIA VITA TRA TACCHI E PARQUET"

di Michele Antonelli ( Gazzetta dello Sport)

I pensieri vanno indietro. La voce è solida, non tentenna. Gli occhi brillano e combattono, hanno imparato a farlo per colpa dell’esperienza più brutta: "La radioterapia distrugge. Dormivo quasi 20 ore al giorno, non riuscivo a scendere dal letto. Per fortuna gli allenamenti erano serali e mi dicevo ‘Vale alzati, fai qualcosa’, ma per la stanchezza finivo di giocare in lacrime". Flash, tasselli di vita. È il luglio 2013 e la diagnosi non lascia spazio alle parole: cancro alla tiroide, bisogna operarsi. Inizia la battaglia, il basket è l’unico appiglio: “Non ho mai smesso, ho giocato subito il campionato. Nei due anni successivi è stato complicato, ma se si può dico di provare a non fermarsi". Cestista e influencer, Valentina Vignali ha raccontato il suo speciale legame con lo sport.

Cos’è lo sport per lei?

"Passione e sfogo, ma anche condivisione. Sul parquet ho costruito amicizie durate nel tempo e sono diventata una persona migliore. È qualcosa che aiuta nel lavoro, insegna disciplina e rispetto delle regole".

Come ha cominciato?

"Vengo da una famiglia di sportivi, non è stato difficile. Mio padre ha sempre giocato a calcio e va in bici da una vita, mia madre ha fatto karate e ancora oggi va in palestra. A 6 anni ho iniziato con la danza, un paio d’anni dopo mi sono innamorata anche del basket e per un po’ ho portato avanti i due impegni in parallelo. In terza media ho anche provato a fare nuoto per sei mesi, fu un’esperienza da dimenticare (ride, ndr). Alla fine ho scelto la pallacanestro".

Modella e cestista. Com’è passare dai tacchi al parquet?

"Non saprei spiegarlo, sono abituata a farlo fin da bambina. Giravo con ballerine ai piedi e una borsa da basket con dentro ginocchiere, calzettoni e divisa. Poi le ballerine sono finite nel cassetto per far spazio ai tacchi, ma sono due sfumature di me. Un po’ maschiaccio, ma molto femminile".

Le piacciono anche altri sport?

"Seguo il calcio, simpatizzo per la Roma come il mio fidanzato (Lorenzo Orlandi, ndr). Non sono una che guarda tutte le partite della domenica, ma se ci sono Europei e Mondiali mi diverto".

Si sta allenando in questo periodo?

"Tra stop e ripartenze, per il basket è stato un anno complicato. Mi sono allenata e mi alleno ormai tutti i giorni a casa con elastici, kettlebell e pesi vari, seguita da un personal trainer. Amo fare lunghe passeggiate sull’Appia Antica, anche di 12-13 km al giorno. Qualche settimana fa a casa è arrivato Muffin, il mio nuovo cane, e lo porto spesso con me. È bravo e mi sta dietro, anche se a volte rientra sfinito".

I segreti dell’alimentazione di Valentina Vignali?

"Dal lunedì al venerdì mangio in maniera molto equilibrata, tra sabato e domenica non mi faccio problemi. Non soffro la fame, da buona romagnola preferisco correre un’ora in più che rinunciare a un piatto di pasta".

Qualche mese fa ha raccontato di aver preso oltre 10 kg nell’esperienza al Grande Fratello, perdendone successivamente 19 in un anno e mezzo. Quali erano i suoi pensieri prima di tornare in forma?

"Nella casa del Grande Fratello c’erano gli specchi, mi accorgevo che il mio corpo stava cambiando anche se non avevo una bilancia per capire di quanto stavo ingrassando. Ho messo a fuoco la situazione il giorno del mio compleanno. Avevo indossato un vestito che di solito mi stava enorme, era strettissimo. C’erano almeno 10 kg di troppo, ma ero tranquilla e consapevole di poterli perdere con la mia determinazione . Ingrassare non è un dramma".

Facendo un salto su Instagram, si vede una dote innata nel fare dolci. Quando è nata questa passione?

"L’ho sempre avuta. La differenza è che prima li preparavano mamma e nonna, io li mangiavo soltanto (ride, ndr). Nel 2012, trasferendomi a Roma, ho imparato pian piano. La pasticceria è un po’ come la matematica, quando capisci le formule sono sempre quelle. Mi piace inventare ricette. Se al supermercato vedo un ingrediente che mi piace, lo compro e penso a una torta".

Le assaggia tutte?

"Certo, sono super golosa e impazzisco per i dolci. Amo la crema, la cioccolata, il caramello e soprattutto il gelato. D’estate non manca mai".

Qual è il segreto per un fisico come il suo?

"Per buona parte devo ringraziare mamma e papà, soprattutto se penso all’altezza. Poi il corpo va curato e per una donna non è mai semplice. Serve farsi seguire da professionisti, sia per l’allenamento che per l’alimentazione. I risultati arrivano combinando le due cose con serietà".

Ci sono altre passioni nella sua vita?

"Mi piace andare alla scoperta di luoghi, soprattutto in montagna . E poi mi diverto con il make-up, non lo sa nessuno ma sono una truccatrice. Ho preso il diploma 12 anni fa e ancora oggi ogni tanto lo rispolvero, preparando le mie amiche per matrimoni".

Come vive sapendo che tante giovani si ispirano a lei?

"È una grossa responsabilità, bisogna stare attenti a qualsiasi parola o azione. Professo sport, alimentazione sana, amore per la natura e per i viaggi. Ci provo, cerco di fare del mio meglio"

 

Post in evidenza

SU INSTAGRAM SPOPOLIAMO

NON SOLO SPORT   Entra a far parte della community più bella d’Europa. Collaborazioni , opportunità di conoscenze e tanto altro ancora. Con ...