martedì 6 aprile 2021

REBECCA WELCH

PRIMA DONNA DEL CALCIO INGLESE....ED INTANTO RIPRENDE STASERA LA CHAMPIONS

Nel mentre questa sera riparte la Champions League con i primi due quarti di finale ovverossia Real Madrid- Liverpool e Manchester City - Borussia Dortmund (domani sera vi saranno Bayern Monaco - Psg e Porto - Chelsea)...dall'Inghilterra una bella novita' in termini di arbitri. Rebecca Welch lunedì è entrata d'ufficio negli almanacchi della storia del calcio, quando è diventata il primo arbitro donna a dirigere una partita della English Football League (EFL), il calcio professionistico inglese. La 37enne della contea di Durham, che in precedenza ha arbitrato partite femminili di alto profilo, ha diretto il match vinto per 2-0 del Port Vale, in trasferta, contro l'Harrogate Town nel quarto livello del calcio inglese maschile, la League Two. Nel 2010, Amy Fearn è diventata la prima donna ad arbitrare una partita EFL dopo aver sostituito l'arbitro infortunato nelle fasi finali di una partita, ma Welch è la prima ad essere ufficialmente designata per una partita.

 "All'inizio non sapevo di essere stata nominata prima arbitro donna", ha detto Welch prima di prendere in carico la partita. "Mi è stato appena dato l'appuntamento ed ero al settimo cielo, ma quando ci rifletti pensi di essere la prima donna in assoluto a farlo, quindi sono estremamente orgogliosa e anche la mia famiglia è estremamente orgogliosa. Rebecca Welch è un arbitro d'élite che ha spesso arbitrato partite maschili di serie inferiore in passato. Ha anche arbitrato la finale di FA Cup femminile a Wembley nel 2017. Ora spera che la sua storia servirà da ispirazione e motivazione per altre donne arbitro: "Penso che sia importante dimostrare che le donne che si trovano al livello maggiore della loro categoria possono passare al livello successivo, quindi sicuramente gli altri nel periodo guardano in alto e sanno che possono ottenere lo stesso risultato", ha aggiunto.

Post in evidenza

NO GREEN PASS

UNA VERGOGNA TUTTA ITALIANA   🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦