giovedì 8 aprile 2021

VOLLEY IN LUTTO

L'ITALIA PIANGE PASINATO

di Massimo Salvaso

La pallavolo italiana piange la scomparsa di un suo campione. Michele Pasinato, dopo cinque mesi di grande lotta si è dovuto arrendere alla malattia. Una malattia che non gli ha dato scampo, anche se il “Paso” ha lottato come un leone fino all’ultimo. “Sono stanco” aveva detto mercoledì sera alla moglie Silvia e ai figli Edoardo e Giorgio. E giovedì ha schiacciato il suo ultimo pallone. Lui che, da buon bomber, di palloni ne aveva schiacciati a migliaia nella sua vita, restando tuttora il recordman di punti nella regular season della serie A con più di 7000 punti in 280 partite. Con la Nazionale di Julio Velasco a metà degli anni 90 Michele Pasinato ha vinto un Mondiale (1994) e due europei (1993 e 1995 giocati da protagonista), da giocatore ha indossato la maglia della sua Padova dove è cresciuto e dove attualmente lavorava come tecnico nel settore giovanile, oltre a quelle di Roma e Montichiari.

SCHIVO E TACITURNO— Il Paso ha chiuso la sua carriera nel 2006 con la maglia del Valsugana Padova. Una vita spesa per la pallavolo sempre con il suo modo di essere. Una persona schiva, taciturna, ma profondamente innamorato di questo sport e di una passione che lo hanno portato a scrivere pagine indelebili della storia della pallavolo italiana. Una passione che ha trasmesso ai due figli, una passione trasmetteva a tutti i ragazzi della Pallavolo Padova che hanno avuto l’onore di poter essere allenati da lui e che da ieri hanno perso un padre, oltre che un maestro di pallavolo. Un suo sguardo, un suo consiglio, valeva più di mille altre cose. Come quando ti piantava, scherzosamente, il dito indice sullo sterno per farti sentire la sua forza, per farti capire che lui, con quelle mani aveva tirato il pallone fortissimo. Se n’è andato in silenzio, il Paso. Come era nel suo stile. La pallavolo italiana, da oggi, è un po’ più povera.


 

Post in evidenza

AUGURI A

ROBERTO BENIGNI Oggi, 27 ottobre, è il compleanno di Roberto Benigni. L'attore e regista festeggia i suoi 69 anni in un 2021 che per lui...