giovedì 27 maggio 2021

COPPA ITALIA

LA FIGC RITORNA PARZIALMENTE SUI SUOI PASSI

L'ultima Coppa Italia l'ha alzata la Juventus sotto il cielo di Reggio Emilia, appena otto giorni fa. Poi la riforma e le polemiche: prima la decisione di riservare la competizione ai soli club di Serie A e di B, con le proteste della Serie C esclusa. Nella giornata di ieri la sterzata: il Consiglio di Lega Serie A si è riunito ed ha approvato all’unanimità la nuova formula della coppa nazionale che prenderà sarà in vigore per i prossimi tre anni ed includerà i quattro migliori club della Lega Pro.

IL FORMAT—La nuova Coppa Italia vedrà coinvolte le squadre della Lega Serie A (20), della Lega B (20) e della Lega Pro (4). Il tabellone, dal classica forma stile tennis, sarà composto da 40 squadre: 36 saranno inserite direttamente, 4 arriveranno da un turno preliminare che coinvolgerà 8 formazioni. Tutti i 6 turni della manifestazione si svolgeranno in gara unica ad eccezione delle semifinali, come descritto nel Regolamento del torneo che sarà pubblicato nei prossimi giorni.

 

Post in evidenza

A VOI LA RISPOSTA

NON SAREMMO IN ITALIA SE TUTTO FUORCHÉ L’OVVIO FOSSE ALL’ORDINE DEL GIORNO