lunedì 10 maggio 2021

FERRARI

IL V12 ASPIRATO PIU' POTENTE DELLA STORIA

Ferrari 812 Competizione, nuova versione speciale in edizione limitata basata sulla 812 Superfast; è la nuova supercar di Maranello, presentata poche ore fa alla stampa e ai fan e clienti di tutto il mondo. L’evento è stato trasmesso in diretta sui canali social della Casa. È stata svelata anche la nuovissima 812 Competizione A, suggestiva spider ‘Targa’, anch’essa in serie limitata, realizzata per essere un omaggio alla gloriosa tradizione delle scoperte del Cavallino Rampante. La presentazione ha avuto luogo in una cornice d’eccezione, la sede del dipartimento Attività Sportive GT recentemente inaugurata. Il lancio si è aperto con alcuni giri di pista della 812 Competizione, sfruttati da Ferrari per mostrare le forme della vettura in un contesto dinamico e prestazionale, e per consentire al pubblico di sentire l’inconfondibile rombo del V12 aspirato del brand.

Una coppia di supercar uniche e in edizione limitata, dedicate a un ristretto gruppo di collezionisti e puristi della più nobile tradizione Ferrari. Due auto che puntano alle massime prestazioni senza lasciare spazio a compromessi. Gli innovativi concetti tecnologici applicati a motore, dinamica veicolo e aerodinamica hanno permesso di raggiungere nuovi livelli prestazionali. Il pilota che guida una 812 Competizione o una 812 Competizione A, sia su strada che in pista, diventa un tutt’uno con l’auto, che garantisce reattività immediata ai comandi e controllo assoluto anche nelle manovre più complesse. Divertimento di guida ai massimi livelli, grazie anche al contributo di una novità inedita: il sistema a quattro ruote sterzanti indipendenti, che dà alle supercar agilità e precisione in curva, ad un livello mai visto prima. Le due Ferrari 812 Competizione e 812 Competizione A montano il V12 più emozionante del settore auto mondiale, derivato dal pluripremiato propulsore della 812 Superfast. Il risultato è un motore aspirato in grado di sprigionare la potenza estrema di 830 cavalli, affiancata a un’erogazione esaltante e al sound che i puristi dei dodici cilindri di Maranello conoscono molto bene. Per aumentare la potenza del motore e raggiungere un’estensione del campo di giri record sono state riprogettate diverse aree del propulsore, è stata ottimizzata la fluidodinamica dei suoi sistemi di aspirazione e combustione e sono stati ridotti gli attriti interni. Il regime massimo, pari a 9500 giri/min, regala insieme all’erogazione di coppia sempre crescente una sensazione di spinta progressiva e inesauribile. Le bielle in titanio riducono del 40% il peso rispetto all’acciaio a parità di resistenza meccanica, i nuovi spinotti rivestiti in diamond-like carbon (DLC) riducono invece il coefficiente di attrito, a vantaggio di prestazioni e consumi. Le migliorie più rilevanti però riguardano distribuzione e teste cilindri, le camme rivestite in DLC azionano le valvole grazie alla tecnologia a dito a strisciamento in acciaio e DLC, derivata dall’esperienza in F1 e sviluppata appositamente al fine di disporre di profili di alzata più performanti. La Ferrari 812 Competizione è in grado di viaggiare a 340 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 2,85 secondi, da 0 a 200 km/h in 7,5 secondi.
 

Post in evidenza

POVERA ITALIA

POVERA SCUOLA Stato maledetto ed incompetente: torna la Dad anche solo con un positivo in classe. La decisione è stata presa visto il forte ...