lunedì 10 maggio 2021

INTERVISTA A GEPPI CUCCIARI

BASKET, PALESTRA E DIETA I SUOI SEGRETI

di Michele Antonelli (fonte Gazzetta dello Sport)

Dello sport ci si innamora, anche se la vita spesso spinge in un’altra direzione. Geppi Cucciari, comica e conduttrice, è cresciuta nel sogno del canestro e ha cominciato a far ridere tutti dai tempi del parquet. Aneddoti, come quando a 12 anni - durante una partita - il suo coach chiamò il time out. Lei? Non se ne accorse e continuò a giocare, cercando invano di far punto. Quindi il grido: "Geppi, ma almeno segna…". Risate. Come quelle che hanno accompagnato il suo percorso…

IL BASKET - Nata a Cagliari il 18 agosto 1973, Geppi Cucciari è nota soprattutto per le diverse partecipazioni a Zelig. Laureata in giurisprudenza, all’inizio alterna il lavoro in studio notarile al cabaret. Fenomeno comico con un occhio sempre al basket, che inizia a praticare a 5 anni nella squadra "Le Pleiadi", allenandosi nella palestra dell'asilo delle suore di Macomer (in provincia di Nuoro). Fino a 26 anni gioca a San Salvatore ed Elmas tra la Serie C e la Serie B, centrando in seguito l’esordio in A2 grazie alla Virtus Cagliari. Mastino difensivo dal grande carisma, ha sempre sottolineato l’importanza della pallacanestro nella sua crescita : "Il Monopoli è un gioco, il calcio uno sport, il basket una metafora di vita". E da oltre 5 anni ha consolidato la passione diventando madrina della Dinamo Sassari, squadra che segue ovunque.

LA DIETA - Istrionica e irriverente sul palco, ama lo sport e non trascura la salute, dedicando diverse ore settimanali all'allenamento. Negli anni passati spiegò - in diverse occasioni - la svolta legata al suo cambiamento fisico: "Volevo tornare a fare sport, non era solo questione di estetica. Avevo un problema al ginocchio e il medico mi disse che la situazione era aggravata dal peso. ‘Signorina, giochi a scacchi o dimagrisca’ ". Nel 2010 voltò pagina : per 40 giorni seguì una dieta particolare, eliminando buona parte dei lipidi e quasi tutti i carboidrati per lasciare spazio a un alto quantitativo di proteine. Poi il ritorno alla normalità, reimpostando l’alimentazione con un taglio di lieviti e latticini, fonte di intolleranza. Tante verdure e latte di soia, con riduzione di pasta e pane al minimo (non oltre le 3-4 volte al mese) e carne una volta a settimana. Risultato? Otto chili persi e un cambiamento radicale, sempre con il sorriso: "Il problema non siamo noi che siamo grasse, sono le taglie che sono piccole".

QUESTIONE DI FAMIGLIA - In una vecchia intervista, la comica sarda raccontò al pubblico il grande amore per lo sport , una questione di famiglia. "Mia madre insegnava educazione fisica e l’ho sempre praticato, scegliendo attività divertenti". Zumba, pilates e Tabata per bruciare calorie. Per esempio del gelato, il suo punto debole. Ma anche palestra ed esercizi classici come si nota dalle foto pubblicate su Instagram, per tenere sempre il corpo in allenamento.


 

Post in evidenza

PIZZERIA DA CIRO

LA VERA PIZZA NAPOLETANA...DAL 1983 La vera pizza napoletana, un trasporto di emozioni, fatta di note e sapori da oltre  30  anni . Il mitic...