lunedì 7 giugno 2021

CHAMPIONS LEAGUE PALLANUOTO

PRO RECCO CAMPIONME D'EUROPA

(fonte Sportmediaset)

La Pro Recco è campione d'Europa per la nona volta nella sua storia. A Belgrado, i liguri vincono la finale di Champions League di pallanuoto piegando 9-6 il Ferencvaros al termine di una partita perfetta, con l'allungo decisivo arrivato grazie al 4-1 nella ripresa. Al terzo posto chiude il Brescia: i campioni d'Italia travolgono 13-7 gli spagnoli del Barceloneta con le super prestazioni di Vlachopoulos (poker) e Jokovic (tripletta).

PRO RECCO-FERENCVAROS BUDAPEST 9-6

Dopo 6 anni, la Len Champions League torna in Italia e alla Pro Recco, che cancella la delusione del ko nella finale scudetto contro Brescia vincendo per la nona volta nella sua storia la più importante competizione europea per club di pallanuoto. I liguri tolgono lo scettro di campioni al Ferencvaros, battuto grazie ad una ripresa a dir poco sontuosa, soprattutto in difesa. A Belgrado, la formazione di Hernández apre le marcature con il perfetto uomo in più trasformato, con un micidiale mancino, da Dusan Mandic, ma la risposta degli ungheresi non si fa attendere, con Constantin-Bicari e Vigvari che firmano il sorpasso. Grazie alle parate di Bijac su Fountoulis e Zalanki e alla doppietta di Figlioli, però, la Pro Recco rimonta e si porta sul 3-2 alla fine del primo quarto. Nel secondo, sono le superiorità numeriche a fare la differenza: tra i liguri segnano Younger e Di Fulvio, mentre il Ferencvaros risponde con Vigvari, Vamos e Jaksic, trovando il 5-5 all'intervallo lungo.

Ad inizio terzo tempo, ecco l'accelerazione decisiva: nel giro di 90 secondi, le conclusioni mancine di Echenique e Mandic fulminano Vogel e regalano il 7-5 alla Pro Recco, mentre gli ungheresi perdono, per limite di falli, Fountoulis e Mezei: due assenze fondamentali sia per le qualità dei giocatori che per la mancanza di ricambi per Zsolt Varga. Gli ultimi 8 minuti vedono Mandic trovare un altro strepitoso gol, che vale la tripletta del serbo e l'8-5 per i liguri. Ci pensa poi Di Fulvio, in superiorità numerica, a chiudere i conti: 9-5. Il Ferencvaros lotta, ma non va oltre il 9-6 di Constantin-Bicari, con Bijac, autore di una grande prestazione, che all'ultimo minuto para un rigore a Vamos. Al fischio finale, è festa per la Pro Recco, che torna a vincere la Champions League dopo sei anni (l'ultima volta nel 2014/2015) e sale ancora sul tetto d'Europa: è il club che ne ha vinte di più nella sua storia, ben nove.

 

Post in evidenza

TEATRO COMUNALE CZ

 MOMENTO DI LEGGEREZZA TARGATO ENZO COLACINO