lunedì 7 giugno 2021

ROLAND GARROS

MUSETTI E SINNER KO. NOLE E RAFA TROPPO FORTI

IIl Roland Garros di Musetti finisce agli ottavi di finale, lasciando il passo al numero 1 del mondo Djokovic. La sfida si decide 6-7, 6-7, 6-1, 6-0, 4-0, con l’italiano che si aggiudica due tie-break prima di crollare e chiudere con un ritiro. Bastano invece tre set a Nadal per superare Sinner, vicino a vincere il primo ma poi sconfitto dai colpi del fuoriclasse spagnolo, dominatore dell’Open di Francia ormai da anni: 7-5, 6-3, 6-0 il risultato. 

Il Roland Garros 2021 continua a riservare momenti sorprendenti, con gli italiani in prima linea. Agli ottavi di finale Djokovic rispetta i pronostici superando la sorpresa Musetti in cinque set, ma per almeno metà partita la prestazione del carrarese è strepitosa. Il 19enne riesce infatti a tenere testa al numero 1 del mondo, che fatica a interpretare le giocate dell’azzurro disputando un match imprevedibilmente alla pari. Entrambi i primi due set si concludono al tie-break dopo break e contro-break al quarto e quinto game e in entrambi i casi è il tennista italiano ad avere la meglio, spesso con colpi clamorosamente spettacolari che lasciano senza parole il fenomeno serbo.

Dal terzo in poi, però, la sfida cambia volto, con il leader del ranking che riesce a prendere le misure a un Musetti esausto, senza più un briciolo di energia. Il 6-1 di risposta matura in 24 minuti, il 6-0 del pareggio solamente 22 e infine l’azzurro è costretto a ritirarsi sul 4-0 anticipando un verdetto ormai scontato, con un solo gioco vinto dopo le fatiche iniziali: 6-7, 6-7, 6-1, 6-0, 4-0 il risultato finale. Ai quarti di finale Djokovicaffronterà un altro italiano, Berrettini, a riposo grazie al ritiro di Federer. Sempre in calando ma più lineare è invece l’ottavo di finale di Sinner, che saluta l’Open di Francia al cospetto del re di Parigi, Nadal. Il numero 3 del mondo si impone per 7-5, 6-3, 6-0 ma, al di là dei vari parziali, il giovane altoatesino è protagonista di una buona partenza, un secondo set tenace e un finale transitorio a sconfitta ormai praticamente incassata. In avvio l’azzurro con il numero 18 del tabellone del Roland Garros arriva a giocarsi il game del possibile 6-3, ma poi il maiorchino gli rifila un letale poker di giochi consecutivi a infrangere i leciti propositi. Ha invece un trend inverso il secondo set, che lo spagnolo apre con altri quattro game vincenti a cui però il tennista italiano reagisce con un tris brillante per tornare in corsa. Ancora una volta, a questo punto Nadal ritrova però la concentrazione adatta per raddoppiare e infine concludere in bellezza con un finale di gara stradominato. Sulla strada del vincitore delle ultime quattro edizioni, ai quarti di finale ci sarà ora Schwartzman, bravo a eliminare la sorpresa Struff 7-6, 6-4, 7-5.


 

Post in evidenza

NO GREEN PASS

UNA VERGOGNA TUTTA ITALIANA   🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦