sabato 3 luglio 2021

LUTTO NELLA TV

SCOMPARSO IL REGISTA PAOLO BELDI
È scomparso all’improvviso Paolo Beldì, 66 anni, regista di tanti programmi televisivi, trovato senza vita, forse a causa di un infarto, nella sua casa di montagna a Magognino, frazione del comune di Stresa (VB). Lo riporta ‘Ansa’. Era noto per aver firmato la regia di tante trasmissioni di successo come ‘Quelli che il Calcio’ e i Festival di Sanremo di Fabio Fazio, col quale aveva stretto uno storico sodalizio. Classe 1954, novarese di nascita ma fiorentino di fede calcistica, Beldì era figlio di un pubblicitario. Il suo esordio prima come comico in radio e poi negli anni ’80 alla regia nella appena creata Fininvest per programmi di intrattenimento e sportivi come ‘Banzai’ e ‘Mai dire Mundial’.

Durante quegli anni sarà chiamato da Antonio Ricci a curare la regia di ‘Lupo solitario’ e ‘Matrjoska’ per poi passare negli anni Novanta alla Rai con ‘Mi manda Lubrano’ e ‘Svalutation’ di Celentano. Con quest’ultimo lavorerà anche in ‘Francamente me ne infischi’ (1999) ‘Rockpolitic’ (2005) e ‘La situazione di mia sorella non è buona’ (2007). Nei suoi trent’anni di carriera ha diretto anche tre Festival di Sanremo, due condotti da Fazio e quello del 2006 da Panariello. Col presentatore ligure lavorerà prima in ‘Diritto di cronaca’ e poi dal 1993 al 2009 in ‘Quelli che il calcio’, trasmissione poi continuata insieme a Simona Ventura. Le inquadrature di particolari curiosi, come ad esempio i dettagli sui calzini, erano la cifra stilistica che lo ha reso famoso.

Post in evidenza

PAOLA EGONU ALLE IENE

"IO SONO LIBERA" "Questa sera voglio parlarvi di una cosa che mi sta molto a cuore, io sono un'atleta e su di me ci sono ...