domenica 8 agosto 2021

MOTO GP

LA PRIMA VOLTA DI JORGE MARTIN

di Simone Gervasio (fonte Gazzetta dello Sport)

Prima vittoria per Jorge Martin a culmine di un week end che resterà indelebile per lo spagnolo che ammette: “Ancora non ci credo, è stato tutto fantastico, ho tenuto un passo incredibile per tutta la gara, è stato un GP impressionante”. Nulla ha potuto ostacolare il primo successo per il pilota della Ducati che ha confessato di avere avuto problemi di gomme negli ultimi giri. “Sul finale mi sono anche un po’ distratto, pensavo a un sacco di cose, a tutte quello che mi è successo, alla mia famiglia. Voglio dedicare a loro questa vittoria, a tutte le persone che mi sono state vicine”, ha detto un Martin che quasi si commuove parlando col padre e pensando agli inizi, all’aiuto che gli ha dato la sua famiglia e a quello ottenuto da Fausto Gresini. Ma Jorge non vuole fermarsi qui. “Possiamo ancora crescere, tutto il lavoro poi torna. Questo è solo un altro piccolo passo verso il mio sogno di diventare campione del mondo”.

GLI INSEGUITORI—Dietro a Martin si è piazzato un altro spagnolo, Mir. Per il pilota della Suzuki è un week end agrodolce. “Sono contento perché per tutto il week end siamo stati lì vicini ai primi. Mi servivano solo un paio di decimi per lottare, non dobbiamo accontentarci, dobbiamo spingere ancora di più per il prossimo weekend, per vincere”. Un pensiero poi per la sua squadra: “Hanno fatto un gran lavoro, queste ottime prestazioni sono merito loro, gli aggiornamenti sono stati utili, stiamo crescendo. Poi avere Brivio ai box è stato piacevole, un po’ come tornare al 2020”, ha detto Mir. Infine i complimenti a Martin. “Me lo aspettavo così forte, ha fatto una gara perfetta. Io facevo fatica a stargli dietro”.

DOMINIO QUARTARARO—Alla fine Quartararo ride di gusto. “É una grande sensazione questo terzo posto, non era facile dopo la bandiera rossa. Sono molto contento di aver fatto bene su questa pista, qui facevamo fatica. È un podio importante, sono punti che valgono doppio, l’obiettivo era finire sul podio qui e direi che è andata bene”. Uno sguardo poi ai rivali diretti: “Ci aspettavamo che le Ducati andassero forte, ci aspettavamo Pecco e Miller ma alla fine c’è stato Martin. Complimenti a lui, è un pilota che va davvero forte, sarà da tenere d’occhio domenica prossima ma anche per le prossime gare”.

 

Post in evidenza

POVERA ITALIA

POVERA SCUOLA Stato maledetto ed incompetente: torna la Dad anche solo con un positivo in classe. La decisione è stata presa visto il forte ...