lunedì 6 settembre 2021

VOLLEY EUROPEI MASCHILI

L'ITALIA SCHIANTA IL MONTENEGRO

Un’ Italia ancora in costruzione e con qualche pausa di troppo si impone 3-0 (25-17; 25-20; 26-24) contro il Montenegro nella seconda partita degli Europei che ci vedono protagonisti nella Pool B di Ostrava. La partita è iniziata bene per gli azzurri che hanno dominato il primo set, poi però dal nostro lato del campo qualcosa si è sfilacciato, soprattutto in ricezione e in attacco, la squadra di Basic ha cominciato a crederci e a metterci in difficoltà. Soprattutto nel terzo parziale l’Italia ha rischiato qualcosa di troppo, andando sotto 19-22, per poi rimettere le cose a posto grazie ad una positiva serie al servizio di Giannelli. Il giudizio sui singoli è parzialmente positivo. Molto bene lo stesso Giannelli e un Michieletto che è ormai una certezza, a corrente alternata Pinali e Lavia, mentre da rivedere la prestazione dei centrali Galassi, Anzani e Ricci, quest’ultimo inserito nel sestetto nel terzo parziale. Una vittoria dunque che può essere un buon viatico per il processo di crescita della nazionale ma è chiaro già da domani, quando affronteremo la Bulgaria (ore 15.45 diretta su Rai 2 e Dazn), formazione di livello più alto che potrà darci la misura del livello di competitività raggiunto dalla nostra nazionale.

Primo set caratterizzato da una partenza lanciata degli azzurri bravi a portarsi subito sul 6-1 (poi 11-3). Con il passare dei minuti però i montenegrini hanno parzialmente ridotto il gap (15-10) complice qualche disattenzione a muro e nella fase difensiva del gruppo tricolore. A quel punto, anche se la manovra non è apparsa totalmente fluida, Giannelli e compagni sono comunque riusciti a chiudere in proprio vantaggio il primo set sul 25-17.   

In avvio di secondo set i montenegrini si sono portati in vantaggio per la prima volta dall’inizio dell’incontro, gli azzurri hanno sì impattato da subito la situazione, ma a quel punto le squadre sono rimaste a contatto (12-11, 13-12) con i centrali azzurri che hanno avuto qualche difficoltà nell’attacco di primo tempo (17-17). Con le squadre appaiate fino alle fasi finali, gli azzurri sono poi riusciti a piazzare l’allungo poi rivelatosi decisivo (22-20) che è valso il 25-20 e dunque il 2-0 anche se con qualche affanno.

Nel terzo De Giorgi ha inserito Ricci al posto di Anzani, ma l’andamento dell’incontro non è cambiato e sulla scia della frazione precedente, le squadre si sono ritrovate ancora appaiate (13-13, 17-17, 18-18) con gli azzurri che non sono riusciti a scrollarsi di dosso gli avversari. A quel punto i montenegrini sono passati in vantaggio (19-22) sorprendendo Giannelli e compagni. Nonostante tutto però gli azzurri sono rimasti concentrati e hanno prima piazzato il break che gli ha permesso di portarsi in parità (22-22). Sul 23-23 un attacco fuori del Montenegro ha regalato all’Italia il primo match ball andato sprecato a causa di un muro out (24-24). Al secondo match ball un attacco di Lavia toccato a muro ha regalato agli azzurri la gara grazie al 26-24 finale.      

  I PROTAGONISTI-

Fernando De Giorgi (Allenatore Italia)- « E’ stata una partita nella quale abbiamo faticato a finalizzare il gioco del muro nel quale dovevamo essere più precisi. L’importante era vincere e proseguiamo con fiducia il nostro percorso. Sono contento in assoluto dell’impegno e della dedizione di tutti i ragazzi. La Bulgaria è una squadra di buonissimo livello, l’asticella si alza. Sarà l’occasione per scoprire quale livello abbiamo raggiunto ».

Daniele Lavia (Italia)- «Abbiamo vinto giocando di squadra, siamo un gruppo giovane e compatto che è destinato a crescere. La Bulgaria è una signora squadra che batte bene e gioca bene in tutti i fondamentali ma noi abbiamo fiducia nelle nostre potenzialità ».

Giulio Pinali (Italia)- « Oggi abbiamo sofferto un po’, a noi le cose non sono riuscite benissimo, ma nonostante questo siamo sempre rimasti concentrati e non abbiamo mai mollato e questo alla fine ci ha consentito di portare a casa un risultato positivo. Noi non sottovalutiamo mai nessuno perché sappiamo che ogni passo falso può essere rischioso; entriamo in campo sempre con molta umiltà spingendo al massimo per migliorare e arrivare ai nostri obiettivi di squadra che ci siamo prefissati. Domani sarà ancora più difficile e per questo sarà importante concentraci da subito cercando di migliorare nelle cose che ci sono venute meno bene del solito ».    

Fabio Balaso (Italia)- « E’ arrivata questa vittoria che ci portiamo a casa, ma questa partita è la dimostrazione di come nella pallavolo moderna ormai il livello è salito e nessuno ti regala niente. Avendoli studiati sapevamo che questa era una squadra che non molla mai e che lotta su ogni pallone giocando una buonissima fase muro-difesa. Alla fine però l’abbiamo spuntata e siamo riusciti a portarci a casa questo buonissimo risultato. Noi a un certo punto ci eravamo un po’ innervositi perché non riuscivamo a mettere giù i palloni che volevamo ma comunque giocare delle fasi calde di punto a punto ci aiuterà a crescere ».

 

Post in evidenza

PIZZERIA DA CIRO

LA VERA PIZZA NAPOLETANA...DAL 1983 La vera pizza napoletana, un trasporto di emozioni, fatta di note e sapori da oltre  30  anni . Il mitic...