mercoledì 13 ottobre 2021

CURIOSITA'

QUESTO SASSO POTREBBE VALERE UNA CASA

Marco Amorosi e Raniero Bergamaschi sono due ragazzi italiani, neolaureati in Comunicazione per l’Impresa in Università Cattolica, con un obiettivo: riuscire a ottenere una casa attraverso il baratto. Partiti dallo scambio di un semplice sasso, i due finora sono riusciti ad avere una Suzuki Katana del 1983. La loro idea è ispirata a quella del canadese Kyle MacDonald, che nel 2005, riuscì a ricevere la proprietà di una casa attraverso una catena di scambi partendo da una banale graffetta rossa. Se da una parte ci sono storie incredibili di amicizia, come quella della gorilla Ndakasi e di André, dall’altra ci sono imprese che meritano di essere raccontate.

La folle impresa di Marco e Raniero

Il progetto di Marco e Raniero si chiama “Habere non haberi”, che significa “Possedere e non essere posseduti” ed è presente su vari social come Instagram, Facebook e Youtube. Il primo scambio è avvenuto il 31 ottobre 2020. Qualcuno ha voluto comprare un sasso raccolti nel giardino di casa da Marco, con scritto il nome del progetto e “autografato” dallo stesso ragazzo venditore. L’acquirente è stato Andrea, un costruttore edile, conoscitore e fan della vicenda di Kyle MacDonald, che ha scambiato con il sasso una mountain bike nuova che aveva ricevuto in regalo da un suo fornitore. Poi è arrivato Sergio che cercava un veicolo adatto per affrontare un lungo viaggio su due ruote dalla Lombardia alla Puglia. Lui ha scambiato la sua Bianchi per la mountain bike più robusta. Il liutaio Carlo, invece, aveva proprio bisogno di una bici da corsa. La Bianchi in possesso di Marco era proprio della sua misura e così, per averla, in cambio ha dato ai due ragazzi un basso e un mandolino.

Di nuovo un incontro con grandi sostenitori di progetti e iniziative portate avanti da giovani, per il quarto scambio è comparsa la coppia Simona e Nicola che hanno voluto il basso e il mandolino al “prezzo” di un Macbook Pro. Il computer è poi stato scambiato con degli orecchini in oro bianco e diamanti che a loro volta sono serviti per ottenere un orologio Eberhard degli anni ’50. Il settimo e ultimo scambio è stato l’antico orologio per una moto Suzuki Katana del 1983 del valore di circa 4.500 euro. Tutte le persone con le quali sono avvenuti gli scambi sono stati degli sconosciuti entrati in contatto con Marco e Raniero grazie agli annunci su Marketplace di Facebook e Subito.it. Chiarendo che non si tratta di guadagni facili da ottenere, Marco ha chiarito che “io in questa impresa ‘impossibile’ ci credo e credo che sia fantastico vederla crescere, documentarla nel tempo, vedere dove ci porta”.

 

Post in evidenza

CORTO MUSO

JUVE PRIMA CHELSEA SECONDO Bianconeri agli ottavi da primi nel girone dopo il 3-3 tra Zenit e Chelsea e la vittoria sul Malmoe firmata Kean!