domenica 7 novembre 2021

INTERVISTA A KASIA SMUTNIAK

" A QUARANT'ANNI STO BENE CON ME STESSA"

(tratta dal Corriere della Sera)

Kasia Smutniak è da sempre una delle paladine della bellezza al naturale: non è mai stata restia nel mostrarsi senza trucco e senza filtri sui social, e ha imparato anche ad accettare il suo problema con la vitiligine, la malattia della pelle che per tanto tempo le aveva creato grandi preoccupazioni. Ora è ferma nel rivelare la sua contrarietà alla chirurgia estetica, preferendo restare ben lontana dai ritocchini.

Kasia Smutniak, la chirurgia estetica

Attrice talentuosa e donna bellissima, Kasia Smutniak non ha mai fatto ricorso al bisturi per sentirsi maggiormente a proprio agio davanti allo specchio. Piuttosto, ha fatto un lungo percorso interiore per imparare ad accettarsi quando ha scoperto di soffrire di vitiligine, una malattia che provoca chiazze bianche sulla pelle causate da una depigmentazione della cute. In un primo momento, infatti, aveva fatto fatica a riconoscersi con un corpo che stava cambiando sotto ai suoi occhi, ma oggi apprezza tutto di sé. Eppure, nell’ultimo film al quale ha lavorato, quello della chirurgia estetica è un tema piuttosto sentito. In una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera, proprio in occasione dell’uscita di 3/19 di Silvio Soldini, l’attrice ha rivelato: “Io a 40 anni sto bene con me stessa, non nascondo il tempo che passa, ne vado fiera”. E lei, che di anni in realtà ne ha 42, è davvero splendida senza bisogno di cedere al fascino del ritocchino. “Mi piace come cambia il mio corpo, per me è più bello di chi finge di avere 20 anni, sarebbe come cancellare la mia storia. Ho più problemi con i media e i social che ti caricano di filtri” – ha poi aggiunto.

Kasia Smutniak, la sua lotta contro i pregiudizi

Icona di bellezza naturale, Kasia ha per lungo tempo celato la sua femminilità per riuscire a farsi strada in un mondo che l’avrebbe voluta giudicare solamente per quella. “Era l’unico modo per potermi muovere nella società liberamente, senza scadere nei cliché dei pregiudizi. La modella dell’Est, per dirne uno”. La Smutniak, nata e cresciuta in Polonia, è arrivata nel nostro Paese quando era ancora giovanissima e qui è rimasta, ritagliandosi il proprio spazio dapprima come modella e poi come attrice.

Per molti anni, come lei stessa ha rivelato, si è dedicata ad arti che avrebbero voluto spegnere la sua femminilità: “Sono cresciuta nelle caserme in un ambiente maschile, giocavo a fare la guerra, sparavo, sono diventata pilota a 16 anni” – ha raccontato la Smutniak – “Essendo una ragazza carina per poter essere un po’ più ascoltata e non essere catalogata avevo bisogno di diventare invisibile”. E ancora: “È ridicolo pensare che il pilota non è un lavoro da ragazze. Lì non serve la forza. Io non sono un maschiaccio, sono una donna normale e queste sono le mie passioni. Mi piace anche cucinare e fare l’uncinetto. Ma non fa notizia”. In Italia, Kasia non ha trovato solamente il successo: è qui che ha conosciuto l’amore, incontrando Pietro Taricone. I due sono stati insieme a lungo, fino a quando lui non è prematuramente scomparso a seguito di un terribile incidente, lasciando la compagna e una figlia, la piccola Sophie. Da diversi anni, la Smutniak ha ritrovato il sorriso accanto al produttore Domenico Procacci, che ha sposato nel 2019. Insieme hanno avuto un bimbo, il piccolo Leone.

 

Post in evidenza

COPPA DAVIS

SERBIA BATTUTA: CROAZIA PRIMA FINALISTA Prima Gojo, numero 279 della classifica Atp, e poi il doppio confezionano l'impresa contro il nu...