domenica 19 dicembre 2021

VOLLEY MONDIALE PER CLUB

CONEGLIANO CEDE IL TRONO. IL MONDIALE VA AD ISTANBUL

di Gian Luca Pasini (fonte Gazzetta dello Sport)

Conegliano cede lo scettro. Dopo due anni in cui aveva vinto tutti i tornei a cui aveva partecipato, nella finale del Mondiale di club deve lasciare spazio alla corazzata Vakifbank Istanbul, che era stata in queste stagioni la grande avversaria dell’Imoco. La squadra di Giovanni Guidetti fa festa al termine di una partita che ha vinto meritatamente. E’ stata più continua, più incisiva rieuscendo anche a controllare Paola Egonu, limitandola in attacco. Il Vakifbank inizia subito forte con le sue armi caratteristiche. Battuta e difesa asfissiante, Haak è l’ariete preferito della squadra di Guidetti che vola via. Poco lucida Conegliano in ricezione, distribuzione e attacco dove diventa anche molto fallosa. Il set è terra di conquista per le campionesse turche. Ma Conegliano si riprende nel secondo set: fa subito il break a muro e poi Egonu fa il resto. Come nella finale di Champions, il primo maggio a Verona, il pallino della gara resta in mano al Vakifbank che nel terzo parziale riprende a martellare lasciando le ragazze di Santarelli spesso senza fiato.

Come nel secondo parziale, il coach Imoco si gioca la carta Sylla per Plummer (che paga troppo in seconda linea per questi livelli), ma il break di vantaggio è troppo grande e Conegliano non riesce più a chiudere lo strappo.

SOFFERENZA—   Continua la sofferenza di Egonu e compagne nella quarta frazione: 8-5, poi Conegliano rialza la testa e riesce ad andare in vantaggio, preziosi alcuni interventi di Sylla (19-16), prima che Egonu non mettesse il sigillo alla quarta frazione. Due a due e di nuovo tutto rimandato al tiebreak, come nella semifinale del Mondiale 2019 e della finale di Champions. Mentre i 10 mila della arena di Ankara fanno sentire la loro voce. Conegliano parte sotto anche ne quinto (5-2 Vakibank). Conegliano non riesce più a rimontare, il muro turco fa buona guardia e l’Imoco deve abdicare.

 

Post in evidenza

TENNIS AUSTRALIAN OPEN

NADAL TROPPO FORTE. BERRETTINI BATTUTO. di Federica Cocchi (fonte Gazzetta dello Sport) È un peccato, Berrettini. Una sconfitta netta, tropp...