giovedì 20 gennaio 2022

ADDIO AL PRESIDENTE DELLA "LONGOBARDA"

IL CINEMA DICE ADDIO A CAMILLO MILLI

L'attore Camillo Milli, 91 anni, è morto a Genova, dove viveva da anni. Ne dà notizia la famiglia. Nato a Milano l'1 agosto 1929, ha debuttato sul grande schermo con "Ragazze d'oggi" di Luigi Zampa ma è stato uno dei protagonisti della commedia italiana degli anni Ottanta, lavorando, tra gli altri con Mario Monicelli nel "Il marchese del Grillo" e con Neri Parenti in "Fantozzi contro tutti". Celebre il suo ruolo come presidente della Longobarda ne "L’allenatore nel pallone". Da qualche tempo era ricoverato in una clinica di Genova per i postumi del Covid. Pochi giorni fa aveva perso la moglie. Attore dalla lunga carriera ricca di successi, Milli ha ricoperto importanti ruoli sia in televisione sia al cinema e in teatro. Artista di talento ha lavorato a fianco dei più grandi personaggi, da Sordi, Tognazzi a Manfredi, Volontè, Villaggio, Banfi.

 Il suo debutto a teatro ha inizio sotto la direzione di Giorgio Strehler nel 1951.

Tra i progetti a cui ha partecipato vanno ricordati "Sogni mostruosamente proibiti", "In nome del popolo sovrano", "Habemus Papam", "Vogliamo i colonnelli" o il "Caso Mattei". In televisione ha recitato in fiction come "CentroVetrine" e "Un Medico in famiglia 9".

 

Post in evidenza

MASTER CHEF

CROQUE MONSIEUR ALLA FRANCESE Il croque monsieur alla francese è un sandwich grigliato realizzato con prosciutto e formaggio. È abbastanza s...